menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valmadre, l'Azienda ospedaliera incontrerà tutti i Sindaci. Trabucchi: "Ora basta"

L'avvocato del medico contro il Direttore generale Stasi: "Non si può trattare così la gente e le istituzioni"

L'Azienda ospedaliera di Valtellina e Valchiavenna parlerà con tutti i Sindaci della provincia, per illustrare il punto di vista dell'azienda sulla questione del reintegro del dottor Valmadre.

«Nonostante si tratti di questioni di organizzazione aziendale, nonché di legittime scelte professionali assunte da un dipendente - spiega il Direttore Generale, Maria Beatrice Stasi - l'azienda che ho l'onore di presiedere è sempre stata disponibile al dialogo con i sindaci, tutti i sindaci, della provincia di Sondrio». Per questo l'azienda invita «tutti i sindaci di Valtellina e Valchiavenna ad un incontro, in occasione del quale, la direzione strategica, nell'ottica della massima trasparenza e chiarezza, sarà a disposizione per illustrare il punto di vista aziendale sulla vicenda».

Un incontro dedicato a tutti i Sindaci, in modo che questi abbiano «che abbiano la necessità e il desiderio di fare chiarezza sulla questione che da tempo occupa le prime pagine dei giornali a discapito della serenità di numerosi professionisti che hanno garantito e continueranno a garantire elevati ed accurati standard di cura a tutti i pazienti della provincia di Sondrio e non», ma che non piace ai sostenitori dell'oncologo, a cominciare dal suo avvocato Ezio Trabucchi.

«Dopo l'ultima uscita, qualcuno potrebbe parlare di grande confusione ed incertezza della Direzione Aovv - scrive il legale e Sindaco di Valdidentro - in altri termini di grave incapacità. Per non incontrare infatti i 14 Sindaci e dare la risposta sollecitata da tempo, la Direzione Aovv s'inventa dapprima la convocazione del Consiglio di Rappresentanza: una sciocchezza che non sta in cielo nè in terra! Grassi, insieme a noi, respinge al mittente. Ora la richiesta di sentire i 78 Sindaci per illustrare il punto di vista aziendale. Dott.sa Stasi, ora basta! Non è solo confusione, incertezza, incapacità quella della Direzione Aovv ma sono oramai in molti (più delle 12mila firme) a pensare che non si possa trattare così la gente e le Istituzioni. Finisca questo cinema! Dottoressa Stasi, dottoressa Fumagalli, Dottor Saporito, abbiate la dignità, il coraggio e la serietà di incontrare i 14 Sindaci, rappresentanti di Istituzioni, Comunità locali, e di quei 12462 cittadini dai quali hanno ricevuto esplicito mandato. Dovete dare una risposta, non illustrare posizioni aziendali. Domani proporrò ai 14 Sindaci di inviare l'ultima nota alla Direzione Aovv, ancora una volta determinata ma soprattutto perentoria. Ai pazienti e famigliari, ai tanti cittadini che mi scrivono, ribadisco che i Sindaci andranno fino in fondo, senza se e senza ma! Anche da Milano hanno iniziato a capire».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento