Sondrio

Caso Valmadre, dopo l'incontro in Regione uno spiraglio sul reintegro

Aovv, Direzione generale salute e l'oncologo si sono incontrati per discutere la situazione. Che da ora in avanti potrebbe portare al ritorno del medico al Morelli

Un gazebo allestito dai sostenitori di Valmadre durante una mobilitazione

Si apre uno spiraglio per il rientro del dottor Valmadre nell'organico dell'Azienda ospedaliera di Valtellina e Valchiavenna, dopo l'incontro avvenuto in Regione Lombardia ieri 17 settembre.

Al termine della riunione, infatti, tutti gli attori coinvolti (Aovv, Direzione generale salute della Regione, e il medico stesso) hanno inviato una nota congiunta in cui annunciano l'apertura di un confronto "sereno e costruttivo", che non esclude, anzi, il rientro dell'oncologo al Morelli di Sondalo.

Di seguito il testo integrale della nota:
 

Preliminarmente la Regione Lombardia ha evidenziato il corretto comportamento di AOVV circa la gestione della posizione del dott. Valmadre. L’azienda ospedaliera ha incontrato, presso la Direzione Generale Salute, il dott. Valmadre per un confronto sulle questioni che hanno generato un clamore mediatico che potrebbe compromettere il rapporto di fiducia della cittadinanza e dei pazienti nell’organizzazione sanitaria.

Tale esito deve essere scongiurato e pertanto le parti si impegnano ad avviare un confronto di merito, sereno e costruttivo che possa condurre al miglioramento dei servizi sanitari.

In particolare l’Azienda Ospedaliera tiene a precisare che il dott. Valmadre non è stato in alcun modo estromesso dalla direzione della struttura semplice dalla quale si è dimesso e che dunque si impegna a valutare con obiettività la richiesta del dottore di tornare nel servizio di oncologia anche senza la direzione della struttura semplice, valutando un percorso che possa vederne il ritorno pur nella consapevolezza delle difficoltà organizzative e ambientali che oggi sono maturate.

Percorso da avviare entro il 20 ottobre ed in cui il dott. Valmadre si impegna a condividere, come tutti, le regole aziendali e di sistema, garantendo di operare in armonia con i colleghi. Il dott. Valmadre, ribadendo la piena fiducia nell’AOVV si dissocia da alcuni interventi su internet offensivi delle persone degli Amministratori o delle strutture aziendali, in quanto è inammissibile e non utile alla causa dei pazienti oncologici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Valmadre, dopo l'incontro in Regione uno spiraglio sul reintegro

LeccoToday è in caricamento