rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Sondrio

Traffico dell'Immacolata: è stato fatto il possibile per evitare i disagi?

Rallentamenti e code lungo la Statale 38, l'analisi degli amministratori valtellinesi

Le critiche per le consuete code da rientro dopo il ponte dell'Immacolata non sono mancate, c'è chi ha impiegato oltre 2 ore per percorrere la tratta Sondrio-Morbegno, poco più di 20 chilometri. Gli amministratori provano ad analizzare la situazione.

È stato fatto quanto necessario per evitare ogni possibile problema alla viabilità? Le risposte sono tra loro diverse e discordanti.

Secondo Carla Cioccarelli, sindaco di Aprica e presidente Bim, le iniziative per contrastare i disagi non sono state pensate, e quindi attivate, perchè non erano attesti tanti turisti quanti invece hanno raggiunto la provincia di Sondrio. La speranza di Cioccarelli, come riporta il quotidiano Il Giorno, è che questa sia l'ultima stagione invernale con questi problemi, i lavori per la realizzazione della variante di Morbegno sembrano in perfetto orario.

In Bassa Valle, invece, il piano anti-code era pronto, ma non è scattato perchè, nonostante il traffico piuttosto intenso, non è stata registrata nessuna particolare criticità. La Polizia locale è intervenuta in alcuni punti critici, come a Talamona, per deviare gli automobilisti su percorsi secondari, così da accellerare il traffico almeno fino all'imbocco della superstrada a Cosio Valtellino e, secondo gli amministratori, questo è stato sufficiente.

La nota positiva rimane l'abbondante presenza di turisti, ben oltre le più rosee aspettative, in questo pre-inverno che tarda a portare la neve.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico dell'Immacolata: è stato fatto il possibile per evitare i disagi?

LeccoToday è in caricamento