menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza Cavour a Tirano (foto Google)

Piazza Cavour a Tirano (foto Google)

Semina il panico in centro e aggredisce un carabiniere: arrestato a Tirano

Prima le derapate in piazza Cavour, poi il pugno diretto al militare

Decisamente movimentato il sabato sera di un carabiniere in servizio a Tirano, che il 14 febbraio si è trovato ad avere a che fare in due occasioni con un 31enne fuori controllo, finendo per arrestarlo.

Intorno alle 19.30 il militare, dirigendosi verso la caserma del paese per riprendere il servizio, stava attraversando piazza Cavour, quando ha notato un uomo a bordo di una Alfa 147, probabilmente sotto i fumi dell'alcol, intento a effettuare derapate, sgommate e testacoda nella piazza, tra le auto in sosta e i passanti.

Il militare ha atteso che l'auto si fermasse per accostarsi alla vettura e, dopo essersi presentato al conducente con il tesserino dell'Arma, lo ha invitato ad accostare e a esibire i documenti. Per tutta risposta il 31enne ha ingranato la marcia e se l'è filata a tutta velocità, facendo perdere le sue tracce.

Al carabiniere non è rimasto altro da fare che arrivare in caserma e iniziare le ricerche per identificare il proprietario dell'Alfa, di cui aveva preso la targa. Non è passata nemmeno mezz'ora, però, che l'uomo è tornato a far parlare di sé in piazza del Comune.

L'uomo, evidentemente fuori controllo, è tornato a piedi in piazza Cavour, dove ha cercato più volte di infilarsi in un bar, infastidendo alcuni degli avventori: è stato inizialmente fermato dal barista, che lo ha riaccompagnato fuori, mentre alcuni cittadini si sono recati in caserma a chiedere l'intervento delle forze dell'ordine.

Tornando in piazza, quindi, il carabiniere si è ritrovato davanti il conducente dell'Alfa e lo ha nuovamente invitato alla calma, ricevendo per tutta risposta un pugno in faccia. Il militare è quindi riuscito a bloccare il 31enne e ad ammanettarlo, con l'aiuto di una pattuglia del Nucleo radiomobile di Tirano, giunta sul posto nel frattempo. A quel punto L. C., italiano e residente in paese, è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e per lesioni volontarie aggravate. In attesa dell'udienza di convalida dell'arresto, al momento si trova agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

A seguito della colluttazione, il militare ha riportato un trauma mandibolare, che è stato curato dagli operatori dell'ospedale di Sondalo e giudicato guaribile in 7 giorni. Il giovane, invece, ha riportato una contusione alla mano sinistra, per cui ha rimediato la stessa prognosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento