menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aprica: come ogni anno rivive il "Sunà da Mars"

Sunà da Mars, letteralmente "suonare a Marzo" è un'antichissima tradizione che ancora oggi anima Aprica

Venerdì 28 febbraio rivive il Sunà da Mars (letteralmente suonare a marzo), una delle più antiche e sentite tradizioni di Aprica. Si tratta di una tradizione popolare, una sorta di rito propiziatorio per dare il benvenuto alla Primavera nata quando Aprica era solo una realtà contadina e si usava svegliare la primavera con il suono di campanacci.

L'evento si apre stasera alle 17.30 sulla Piazza di Santa Maria Ausiliatrice quando avrà luogo la benedizione degli ingredienti per il mach e la cerimonia di passaggio del campanaccio alla contrada rappresentante che poi lo custodirà per un anno intero.

Domani dalle 20.30 tutte le contrade percorreranno le vie del paese con le cosiddette bronse ed i sampogn (i campanacci appunto) affinché il suono risvegli l’erba e la natura riprenda il suo corso. La manifestazione si concluderà in Piazza Palabione dove si potrà gustare vin brûlé ed il mach, un sostanzioso spuntino fatto di polenta, formaggio e salsiccia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento