menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bracconiere arrestato a Villa di Tirano

L'uomo è stato trovato in possesso di un fucile a canna modificata e di un capriolo nello zaino

Un uomo di 38 anni è stato arrestato sabato in tarda serata nella zona boschiva sopra il comune di Villa di Tirano, a ridosso ddel confine con la Svizzera.

Il trentottenne è stato trovato in possesso di un fucile a canna modificata per permettere l'innesto di un silenziatore. Durante la perquisizione effettuata sul posto, gli agenti hanno sequestrato anche un silenziatore, un mirino ottico di precisione e la carcassa di un giovane capriolo maschio di circa 15 chili, ancora calda.

L'uomo è stato arrestato per illecita detenzione di canna comune da sparo modificata e denunciato a piede libero per bracconaggio. Contestualmente e per lo stesso reato è stato denunciato anche un uomo di 63 anni, anche lui originario della zona di Tirano.

Ad entrambi i bracconieri sono state ritirate a scopo cautelativo tutte le armi regolarmente detenute, nove fucili e relativi proiettili, insieme alle licenze riguardo ai quali, la Questura di Sondrio deciderà quali provvedimenti intraprendere.

L'operazione, effettuata a ridosso della zona di confine, ha visto il coinvolgimento della polizia di frontiera di Tirano insieme alla polizia provinciale di Sondrio e al Corpo Svizzero dei Guardiani della Selvaggina. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento