Tirano Aprica Teglio

"Melavertical", la corsa più dura, salutare e gustosa d'Italia

Con un dislivello di 1000m, uno sviluppo di 3.2 km ed una pendenza media 31.25% è una delle gare più dure da affrontare

Sabato 8 ottobre appuntamento con "Melavertical", la corsa più dura, salutare e gustosa d'Italia.

«L'idea della corsa - spiegano gli organizzatori -  nasce con l'intento di portare l'attenzione del pubblico della Sagra della Mela verso la scoperta delle nostre montagne, l'idea di una corsa lungo la mulattiera che da Villa di Tirano sale verso il Maggengo del Sasso è stata ideata con l'obiettivo di ripercorrere un tracciato storico calcato dai nostri antenati per secoli, in ogni stagione, in ogni condizione climatica, carichi di pesanti fardelli».
 

Il percorso:
Si tratta di una vecchia mulattiera denominata "Peita-Sasso", un tracciato audace che si inerpica decisa, a volte con tornanti a volta in linea di massima pendenza..
 

Le parole di Antonio Boscacci fanno capire senza dubbi di che cosa si sta parlando: «Avendo girato in lungo e in largo la Provincia di Sondrio ci è capitato di incontrare in numerose occasioni delle mulattiere ripide; quella che però ci stava di fronte superarava, da questo punto di vista, ogni nostra immaginazione. Probabilmente le persone che passavano di qui erano persone del tutto speciali; ma molto speciali dovevano essere gli animali che riuscivano a percorrere questa mulattiera. E se in salita la faccenda doveva essere difficile, molto più complicate dovevano essere le cose in discesa.
Per capire cosa voleva dire "vivere questa montagna" basterebbe dare un'occhiata a questa mulattiera».

Solo 100 i posti disponibili.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.melavertical.it

melavertical-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Melavertical", la corsa più dura, salutare e gustosa d'Italia

LeccoToday è in caricamento