rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Tirano Aprica Teglio

Omicidio Balsamo, Emanuele Casula confessa di aver ucciso Veronica: andrà a processo

La perizia psichiatrica ha stabilito che il giovane al momento del fatto era parzialmente capace di intendere e di volere

Emanuele Casula è capace di intendere e di volere, anche se con vizi della personalità, è socialmente pericoloso ed è in grado di sostenere un processo.

Questo ha stabilito la perizia psichiatrica discussa oggi, martedì 17 febbraio. Il giovane, accusato dell'omicidio della fidanzata Veronica Balsamo e del tentato omicidio del chierichetto Gianmario Lucchini, avrebbe fornito la sua versione dei fatti, confessando di aver lasciato cadere la giovane nel dirupo di Roncade, dove è stata trovata.

Quella tragica notte del 23 agosto era in preda a un raptus, ma era consapevole di quanto stava avvenendo e per questo andrà ora a processo. Il 18enne di Grosotto aveva inizialmente raccontato che la ragazza, uscendo dall'auto, quella sera era caduta in un dirupo in località Roncale.

La sua versione non aveva però convinto i carabinieri di Sondrio, che lo avevano arrestato con l'accusa di omicidio volontario aggravato.Casula avrebbe inoltre aggredito a colpi di cacciavite in una baita poco distante Gianmario Lucchini, riducendolo in fin di vita. Anche di questo Casula dovrà rispondere in tribunale.

Risulta ancora più agghiacciante, alla luce della confessione, riascoltare le parole del giovane rilasciate alla trasmissione tv "Quarto Grado" poco prima dell'arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Balsamo, Emanuele Casula confessa di aver ucciso Veronica: andrà a processo

LeccoToday è in caricamento