menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'orso M25 (foto archivio)

L'orso M25 (foto archivio)

Avvistato un orso in Valposchiavo, potrebbe non essere M25

L'esemplare non aveva il collare; di M25 non si hanno tracce ormai da oltre un mese

Sorgono nuovi dubbi sulla presunta morte dell'orso M25, di cui si sono perse le tracce dallo scorso 29 marzo, quando il radiocollare del mammifero emise l'ultimo segnale  sulla posizione dell'animale. Da allora molte  voci si sono rincorse sulle ipotesi che il collare potesse essersi rotto o sganciato, o che la scomparsa del plantigrado fosse dovuta all'intervento di qualche cacciatore.

A oltre un mese di distanza, però, è arrivata una segnalazione dalla Valposchiavo: un orso è stato avvistato da due persone in zona La Rosa sulla strada  diretta al passo del Bernina, a un'ora di distanza. Gli uomini dell'Ufficio caccia e pesca del Cantone Grigioni, accorsi rapidamente sul posto, hanno potuto osservare l'animale per diverso tempo, pria che questo sparisse di nuovo nel bosco.

Dall'osservazione è emerso che l'orso sarebbe privo di collare, senza caratteristiche che lo rendano riconoscibile o che permettano di risalire alla sua provenienza: potrebbe quindi essere M25, ma potrebbe anche trattarsi di un esemplare  sconosciuto. La Polizia cantonale esorta i cittadini che avvistino l'animale, ma anche tracce o segnali del suo passaggio, a segnalarle in modo solerte alle autorità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento