menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto di www.cmvalchiavenna.gov.it)

(Foto di www.cmvalchiavenna.gov.it)

Aria di cambiamenti nella Comunità montana della Valchiavenna

Presentata mozione di sfiducia al consiglio direttivo da sette sindaci della Valchiavenna tra cui Della Bitta

È stata depositata in mattinata la mozione di sfiducia costruttiva nei confronti dell'attuale direttivo della Comunità Montana della Valchiavenna.

Il documento è stato sottoscritto dai Sindaci dei comuni di Campodolcino, Chiavenna, Mese, Piuro, San Giacomo Filippo, Samolaco e Verceia, i quali hanno costituito un nuovo gruppo denominato "La Valchiavenna prima di tutto".

Come previsto dalla Statuto dell'ente, è stata comunicata la composizione del nuovo direttivo che sarà composto da: Flavio Oregioni quale Presidente, Omar Iacomella, Patrizia Pilatti, Germano Mauro Premerlani e Claudio Silvani quali assessori. Membri supplenti saranno Fabiana Fanetti, Serenella Geronimi, Carolina Marcella Moro e Matteo Pighetti.

Ecco quanto riportato nel comunicato ufficiale: «I sindaci dei 7 comuni hanno condiviso la necessità di intraprendere un percorso finalizzato a superare lo stallo in cui la Comunità Montana della Valchiavenna versa da alcune settimane.Una situazione non positiva per il nostro territorio, soprattutto alla luce delle fondamentali sfide che ci apprestiamo ad affrontare. Una proposta che vede nei sette comuni il cuore di questo cambiamento. Un progetto inclusivo per chi vorrà mettere la Valchiavenna prima di tutto. La Valchiavenna ha bisogno di una svolta, deve tornare a sognare. Necessita di un segnale di fiducia nei giovani, mettendoli a guidare le istituzioni. Ha bisogno di serietà e di coerenza. Un'iniziativa che mette al centro i rapporti con gli enti superiori, a partire da un rapporto stretto e collaborativo con Provincia, Regione e Ministeri. La Valle volta pagina per davvero, per lavorare per un vero cambiamento con lo sguardo rivolto alle nuove sfide, superando gli antichi steccati con l'unico obiettivo di costruire un futuro migliore». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento