ValtellinaToday

Autonomie, Della Bitta: "Con legge 30 giugno passo avanti per Sondrio, ora proseguire"

Il Presidente della Provincia sull'approvazione della specificità montana nel Verbano.Cusio-Ossola: "Legge lombarda presa come esempio"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Nei giorni scorsi la giunta regionale del Piemonte ha approvato la proposta di legge per la traduzione della specificità montana della Provincia del Verbano-Cusio-Ossola.Ora abbiamo la possibilità di un raffronto concreto su due diverse soluzioni dello stesso percorso normativo previsto per l'applicazione della legge Delrio.

Desidero lasciare i commenti del testo, nei suoi contenuti, alla libera valutazione dei singoli senza influenzarli sui singoli punti per quanto concerne ciò che la Regione Piemonte attribuisce, sotto forme di autonomia, alla sua provincia interamente montana.

Credo tuttavia che la conclusione di ogni valutazione non possa che portare a confermare che Sondrio ha fatto davvero un importante passo avanti con la legge regionale del 30 giugno. Il percorso e la strada verso la piena autonomia prosegue e richiede, da questo punto di vista di avere la stessa responsabilità che stanno dimostrando anche i colleghi amministratori del Vco, evitando polemiche e divisioni e lavorando anche nel silenzio per continuare quel percorso.

Mi ha fatto molto piacere sapere che nella discussione per l'attuazione della specificità del Verbano Cusio Ossola sia stato più volte posto ad esempio e riferimento il testo della nostra legge regionale che ha messo la Provincia di Sondrio al centro. Qualcuno diceva... Verbania chiama e Sondrio non risponde. É forse il caso di rivedere questa battuta?  Con maggiore determinazione dunque, insieme, proseguiamo il nostro cammino. 

Luca Della Bitta, Presidente Provincia di Sondrio 
 

Allegati

I più letti
Torna su
LeccoToday è in caricamento