menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Torniamo allo spirito unitario della Carta di Chiavenna": l'appello dell'associazione autonomista

L'associazione autonomia Valtellina e Valchiavenna si rivolge ai Sindaci del territorio

Nell'ultima fase che ha portato all'approvazione della legge regionale che attiva il percorso di autonomia si è visto venire meno da parte dei Sindaci e anche dall'amministrazione provinciale dello spirito unitario che ha contraddistinto la costruzione della Carta di Chiavenna. 

Chi ha fatto credere che avevamo già raggiunto l'obiettivo finale, chi invece ha cercato di intestarsi meriti non suoi e altre polemiche sui giornali locali condite anche da parole forti. 

Non entriamo nel merito delle problematiche interne tra i Sindaci ma riteniamo che queste divisioni siano deleterie per il nostro territorio. Occorre creare coesione ed unità, al di la delle appartenenze politiche e partitiche, senza la quale non è possibile raggiungere gli obiettivi di autogoverno che i cittadini della Valtellina e Valchiavenna attendono. 

Auspichiamo, come autonomisti, che si riparta con lo stesso spirito che ha animato la stesura della Carta di Chiavenna dove amministratori, associazioni e la società civile hanno contribuito a formulare delle proposte che sono state, poi, accolte (anche se parzialmente) nella nuova legge regionale.

Bisogna anche rilanciare con una nuova proposta unitaria sul metodo dalla carta di Chiavenna per fare pervenire le nostre proposte al Governo a Roma e soprattutto per cambiare il progetto di legge costituzionale che, attualmente, prevede lo smantellamento della nostra Provincia tra gli enti territoriali dello Stato.

Crediamo che le aree interamente montane e di confine come la nostra debbano avere lo stesso status delle aree metropolitane e avere riconosciute forme condizioni particolari di autonomia.
Diversamente, se continueremo ad essere non coesi e divisi, perderemo di credibilità, autorevolezza e rischieremo di dovere prematuramente dire addio al percorso di autonomia.

Associazione Autonomia di Valtellina e Valchiavenna

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento