menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
un dettaglio della copertina

un dettaglio della copertina

"In nome di Satana", l'omicidio di suor Maria Laura Mainetti in un libro

L'autore è l'avvocato Michele Cervanti, all'epoca legale della famiglia

La morte di suor Maria Laura Mainetti risale al giugno 2000, ma il suo omicidio, così atroce, torna ad essere argomento di trattazione nel libro scritto dall'avvocato Michele Cervati, all'epoca legale della famiglia.

"È la notte del 6 giugno 2000. A Chiavenna, un placido borgo nella provincia di Sondrio, suor Maria Laura Mainetti, madre superiora di una Congregazione del luogo, viene martoriata con numerose coltellate in un viottolo. Morirà dissanguata. Il caso del "delitto di Chiavenna", uno dei più raccapriccianti della nostra storia giudiziaria, sconvolge le coscienze dell'intera nazione, non solo della comunità della valle. Dopo l'arresto delle autrici dell'assassinio - tre compaesane minorenni - affiorano risvolti sempre più perturbanti. Si evoca, come movente, un'entità dal nome quasi impronunciabile: Satana".

L'avvocato, nelle pagine, "affronta la matrice dell'omicidio come emerge dalle carte processuali, pubblicando per la prima volta stralci di interrogatori, atti d'indagine, perizie, fotografie e sentenze". Un libro che cerca di approfondire lati della vicenda mai del tutto chiari.

La pubblicazione si intitola "In nome di Satana. Il demoniaco nell'omicidio di suor Maria Laura Mainetti" ed è edito da Faust Edizioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento