rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Valmalenco

Tragedia Elitellina, dopo il recupero dei corpi aperte due inchieste

Si indaga per omicidio colposo plurimo. La scatola nera dell'elicottero è andata distrutta nell'impatto

Dopo le operazioni di recupero dei corpi di Agostino Folini, Marco Gianatti e Stefano Olcelli, deceduti in seguito allo schianto dell'elicottero Elitellina sulla Cima di Zocca, la Procura di Sondrio ha aperto un'inchiesta contro ignoti per omicidio colposo plurimo, mentre un secondo fascicolo è l'Agenzia per la sicurezza del volo.

Si tratta, infatti, ora, di ricostruire la dinamica dell'incidente, per accertare eventuali responsabilità penali e, dall'altro lato, cercare di capire se la tragedia che ha lasciato senza parole tutta la Valtellina si sarebbe potuta evitare.

Mentre si aspettano le risposte dall'autopsia sui corpi dei tre membri dell'equipaggio, dai primi accertamenti effettuati sui resti dell'elicottero Ecoureil B3 a sette posti è emerso che la scatola nera sarebbe andata distrutta nello schianto, disattivando il sistema che avrebbe dovuto lanciare il segnale di allarme dopo l'incidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia Elitellina, dopo il recupero dei corpi aperte due inchieste

LeccoToday è in caricamento