menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valtellina, il Nebbiolo "sbarca" sul New York Times

Il quotidiano più famoso del mondo ha messo i propri occhi sul celebre vino, diffusissimo tra i produttori valtellinesi

"I valtellinesi non sono più nascosti tra le colline": con questo titolo il New York Times, il quotidiano più famoso del Mondo, ha posato la propria attenzione sul Nebbiolo che viene prodotto in queste zone, ovvero il Valtellina Superiore.
La zona all'interno della rubrica "Wines of The Times" viene descritta come "straordinariamente bella": si tratta di una vera scoperta per Eric Asimov, che ha firmato l'articolo, visto che nel paese a stelle e strisce il Nebbiolo proviene dalla Svizzera.

L'autore incentra la propria attenzione anche sul processo di spostamento dei coltivatori dai terrazzamenti avvenuto intorno alla metà del XX Secolo, mentre i primi vini valtellinesi hanno fatto capolino a New York intorno agli anni Novanta, "occasionalmente presentatisi sugli scaffali dei negozi newyorkesi".
Passato questo periodo di conoscenza, coltivatori e produttori di vino hanno iniziato a richiedere fortemente la produzione di questi vini, visto che iniziarono a "percepire l'aumento della domanda e intuirono il potenziale ritorno economico che avrebbero potuto avere dalla loro vendita"; l'articolo prosegue con la parte più "tecnica" per i sommelier, mentre proseguendo nella lettura s'incontrano anche i nomi dello Sforzato e una lunga lista di vini valtellinesi, classificati per qualità e costo.

Leggi tutto l'articolo sul New York Times.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento