Festa del Lago: i fuochi artificiali conquistano lecchesi e turisti

L'atteso appuntamento, dopo i problemi del 2018, è tornato a riscuotere un grande assenso tra coloro che vi hanno assistito

 

Si è conclusa spendidamente la "Festa del Lago e della Montagna", tradizionale appuntamento dell'ultima domenica di luglio lecchese. I classici fuochi artificiali (foto in copertina di Cristian Locatelli), dopo i problemi del 2018, hanno illuminato il Golfo di Lecco, preceduti dalla regata delle Lucie e dalla benedizione della statua di San Nicolò e dei presenti officiata dal prevosto mons. Davide Milani.

Una festa, quella del 2019, che ha coinvolto appieno anche le montagne: alzando gli occhi al cielo, infatti, è stato possibile ammirare San Martino, il Pizzo d'Erna e il monte Resegone illuminati per l'occasione.

Potrebbe Interessarti

  • Valmadrera: "esplode" la strada, chiuso viale Promessi Sposi

  • Traversata del Lario 2019, quasi 800 nuotatori in gara tra Onno e Mandello

  • Fiamme alte da un camion e strada chiusa: il risveglio dei lecchesi

  • Salvini alla Lumbard Fest di Barzago: «Il governo va avanti se fa le cose»

Torna su
LeccoToday è in caricamento