Caduta massi, chiusa la Sp180 tra Calolzio e Carenno

Nuova frana nel Calolziese dopo quella in via Per Erve. Provincia, Comune e Protezione civile al lavoro. Al momento la strada resterà chiusa a tempo indeterminato. Il sindaco Ghezzi: «Non saranno tempi brevi. La proprietà privata deve intervenire»

La strada chiusa per motivi di sicurezza.

Da ieri sera è chiusa la Strada provinciale 180 che collega Calolziocorte con Carenno, in particolare tra le località Gaggio e Oneta dove si è verificata una caduta massi. Sul posto, intorno alle 20, sono subito intervenuti i Vigili del fuoco, i tecnici della Provincia e la Protezione civile, oltre all'assessore del Comune di Calolziocorte Cristina Valsecchi. 

Ancora disagi per la pioggia, frana lungo la strada tra Calolzio ed Erve

Subito dopo la frana - favorita dalla pioggia e dal maltempo dei giorni scorsi - la Provincia di Lecco ha disposto la chiusura della strada per motivi di sicurezza e per permettere le operazioni di ripristino. Notevoli i disagi alla viabilità, soprattutto per i residenti di Carenno che al momento possono scendere a Calolziocorte solo tramite l'altra strada che passa da Sopracornola.

Questa mattina si è svolto un nuovo sopralluogo tecnico alla luce e la situazione è apparsa più probelmatica di quanto inizialmente previsto: il tratto di strada interessato dalla caduta massi resterà chiuso a tempo indeterminato. «Il Comune diramerà a breve un'ordinanza - fa sapere il sindaco di Calolzio Marco Ghezzi - L'area franata appartiene a un privato e si trova a poca distanza da un'altra, sempre privata, che aveva registrato altri cedimenti di terreno in passato. Serve un intervento importante per la messa in sicurezza, e quindi non saranno tempi brevi. Probabilmente occorrerà lavorare diversi giorni. Al momento la chiusura è disposta a tempo indeterminato con richiesta al privato di intervenire».

Nella serata di venerdì un altro smottamento si era verificato sempre nella frazione di Rossino, ma lungo la salita per Erve, con la strada ripulita e riaperta già nella prima mattinata di sabato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Tragico incidente sull'A9: morto Claudio Zara, Direttore Sanitario di Synlab San Nicolò Como e Lecco

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Bimba nasce prematura in casa, intervento dei soccorsi a Vendrogno

  • Nuovo digitale terreste 2020: cosa cambia per gli utenti

Torna su
LeccoToday è in caricamento