La Polizia festeggia il suo Anniversario di fondazione e premia gli agenti meritevoli

Massime autorità cittadine e poliziotti si sono riuniti per la consueta cerimonia di saluto e premiazione

Gli agenti premiati con encomi, lodi e promozione

All'interno della splendida cornice del Palazzo delle Paure di piazza Garibaldi, la Polizia di Stato di Lecco ha festeggiato il 167° anniversario di fondazione del Corpo, coincidente con il centenario dall'adozione dell'aquila come simbolo. Le massime autorità cittadine hanno presenziato alla consueta cerimonia, anticipata, in mattinata, dalla consueta deposizione della corona di fiori avvenuta presso la Questura di corso Promessi Sposi. Ad anticipare la consegna degli encomi sono stati i messaggi del Capo dello Stato Sergio Mattarella, del ministro dell'interno Matteo Salvini e del capo della Polizia Franco Gabrielli; al termine, il Questore di Lecco Filippo Guglielmino ha rivolto il suo discorso alla platea presente, tra cui vi erano Ersilio Secchi, direttore del tribunale di Lecco, il neoprefetto Michele Formiglio, i Comandanti Provinciali di Guardia di Finanza e Carabinieri, il Comandante dei Vigili del Fuoco Biffarella e vari sindaci del territorio lecchese.

Al termine dei saluti istituzionali sono stati premiati gli agenti che si sono distinti nel corso dell'anno da poco conclusosi. A chiudere la cerimonia è stata la proiezione di un filmato scanzonato sull'attività della Polizia di Stato, ricavato da film e fiction di culto proiettate sul piccolo e grande schermo.

Gli agenti premiati da Questura e Prefettura

I premiati del 2018

PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO
concessa all’Agente Scelto della Polizia di Stato Sebastiano Pettinato alla qualifica di Assistente della Polizia Di Stato con la seguente motivazione:

“Evidenziando eccezionali capacità professionali e sprezzo del pericolo svolgeva una articolata indagine di polizia giudiziaria che culminava nella esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare a carico di 29 soggetti, ritenuti responsabili di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Durante l’attività esecutiva uno dei ricercati, alla guida di un autovettura, con manovra repentina, investiva l’operatore, proiettandolo contro un muro e trascinandolo per alcuni metri. Veniva successivamente elitrasportato in ospedale e sottoposto a vari interventi chirurgici a seguito dei quali intraprendeva un graduale percorso riabilitativo. Chiaro esempio di attaccamento al dovere e sprezzo del pericolo".

ENCOMIO SOLENNE
concesso al Sovrintendente della Polizia di Stato Emilio De Gregorio con la seguente motivazione:

“Evidenziando elevate capacità professionali, acume investigativo e non comune determinazione operativa espletava una complessa operazione di polizia giudiziaria  che si concludeva con l’esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di 29 soggetti, resisi responsabili di detenzione e cessione di sostanza stupefacente".

ENCOMIO
concesso al  Vice Ispettore della Polizia di Stato Andrea Rados, al Sovrintendente Capo Coordinatore della Polizia di Stato Vincenzo Mazzillie all’Assistente Capo della Polizia di Stato Alessandro Stabile con la seguente motivazione:

“Evidenziando capacità professionali ed acume investigativo espletavano una operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con l’esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di 29 soggetti, resisi responsabili di detenzione e cessione di sostanza stupefacente".

LODE
concessa al Vice Ispettore della Polizia di Stato Cristian Fumagalli e al Sovrintendente Capo della Polizia di Stato Gianluca Biancone con la seguente motivazione:

“Evidenziando capacità professionali ed operative, partecipavano ad una laboriosa indagine di polizia giudiziaria che si concludeva con l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di tre individui dediti, in concorso tra loro, al furto di cassoni scarrabili contenenti scarti di lavorazione di metalli, ai danni di numerose aziende".

LODE
concessa al Sostituto Commissario della Polizia di Stato Vincenzo Pasquale con la seguente motivazione:

“Evidenziando capacità professionali ed operative, coordinava un’articolata indagine di polizia giudiziaria, che si concludeva con l’esecuzione di cinque ordinanze di custodia cautelare emesse nei confronti dei componenti un sodalizio criminale, dedito al furto di biciclette di alta gamma ai danni di negozi specializzati.

LODE
concessa al Vice Ispettore della Polizia di Stato Andrea Rados, al Sovrintendente Capo della Polizia di Stato Aldo Lavelli, al Sovrintendente della Polizia di Stato Ivano Milillo, all’Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato Mario Scarmato e all’Assistente della Polizia di Stato Antonio Carella con la seguente motivazione:

“Evidenziando capacità professionali ed operative, collaboravano ad un’articolata indagine di polizia giudiziaria, che si concludeva con l’esecuzione di cinque ordinanze di custodia cautelare emesse nei confronti dei componenti un sodalizio criminale, dedito al furto di biciclette di alta gamma ai danni di negozi specializzati".

Potrebbe interessarti

  • Come pulire il lavello in acciaio: rimedi naturali

  • Aree verdi nel Lecchese: 5 mete ideali per stare a contatto con la natura

  • Le proprietà della ciliegia e tutti i suoi benefici

  • Mirtillo nero: proprietà e benefici

I più letti della settimana

  • Troppi batteri nell'acqua del lago e motivi di sicurezza: vietato fare il bagno in tre spiagge del Lecchese

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: ecco il primo negozio dedicato alla vagina

  • Giù la serranda per l'ultima volta: Lecco perde anche Teorema Giocattoli

  • Strappa la collana a una donna, tre passanti lo inseguono e recuperano il bottino

  • Dervio. Accusa malore mentre è in auto: grave uomo anziano

  • Malore alla guida, perde il controllo ed esce fuori strada: elisoccorso in Valassina

Torna su
LeccoToday è in caricamento