Sabato mattina 6 luglio il sindaco De Capitani chiuderà per protesta l'ingresso al Terzo Ponte

Firmata l'ordinanza che vieterà il passaggio da Pescate. La chiusura sarà probabilmente riproposta nei sabati successivi. «Siamo stanchi di attendere la realizzazione della carreggiata aggiuntiva tra il nostro paese e il Bione. Anas e chi di dovere si sveglino»

Veicoli in coda all'ingresso del Terzo Ponte a Pescate: Sabato prossimo 6 luglio verrà chiuso nella mattinata.

Sabato 6 luglio dalle 9 alle 12 verrà chiuso lo svincolo d'ingresso al terzo ponte da Pescate, e la chiusura potrebbe essere replicata nei sabati successivi. Il sindaco Dante De Capitani ha infatti firmato l'ordinanza che ufficializza il provvedimento annunciato già da qualche giorno come clamorosa forma di protesta contro la mancata realizzazione del nuovo ponte Pescate-Bione.

Un'opera secondo l'Amministrazione pescatese di vitale importanza per alleggerire il traffico e migliorare la vivibilità, opera finita purtroppo nel dimenticatoio. Formalmente la chiusura dell'ingresso al ponte Manzoni è legata a opere di manutenzioni che si svolgeranno in paese, ma la sostanza è legata alla protesta. Lo spiega lo stesso De Capitani che per parlarne prende spunto dalla recente nomina di un commissario per la Lecco-Bergamo e per la Statale 36. E ancora una volta il sindaco sceriffo non usa giri di parole.

Entro fine agosto il commissario straordinario per SS36, SP72 e Lecco-Bergamo

«Nominare un commissario per la Lecco-Bergamo e per la SS36 è come dire che la politica provinciale non è  capace di combinare nulla e c'e bisogno della balia - attacca Dante De Capitani - Non mi piace questa nomina e non posso accettare che Provincia, Regione e politici soprattutto abbiano bisogno di un commissario straordinario per la viabilità per fare ciò che dovrebbero fare loro, eletti o nominati dai cittadini. I commissari si nominano per le gravi emergenze, crollo di ponti, alluvioni e terremoti, non per costruire nuove strade. Sono trent'anni che si parla di Lecco-Bergamo, tante promesse e passerelle ma la verità è che qui manca una classe dirigente con gli attributi e con la passione per il territorio, e il commissario potrà fare ben poco».

Svincolo chiuso, De Capitani ribadisce: «Mi dispiace per i disagi, ma serve un atto di coraggio»

Il sindaco di Pescate Dante De Capitani-2

Da qui l'annuncio della chiusura dell'ingresso al ponte Manzoni in direzione Lecco. «Continuo però a vedere che ogni volta che si parla di viabilità la questione del nuovo ponte Pescate-Bione non viene mai portata all'attenzione, considerando che siano solo problemi di Pescate i problemi viabilistici determinati dall'immissione della rampa di salita a Pescate sul Terzo Ponte che é  tratto della SS 36 - aggiunge il sindaco - Visto quindi che sono solo problemi nostri, credo che non interesserà a nessuno il fatto che sto preparando l'ordinanza per chiudere sabato 6 luglio dalle ore 9 alle ore 12 gli svincoli di entrata al Terzo Ponte per fare manutenzione su una strada posta nel centro abitato del paese. Chi vorrà andare a Lecco quindi o passerà dal ponte Kennedy o dalla parte opposta del lago. E quello che non riusciremo a fare quel sabato lo faremo il sabato prossimo e eventualmente il prossimo ancora, visto che sulle questioni viabilistiche nessuno mette fretta, faremo le cose con calma anche noi, aspettando il nuovo commissario».

Nelle scorse settimane è stata firmata l'ordinanza. «Vi comunico che ho ffirmato l'ordinanza di chiusura dello svincolo in salita al Terzo Ponte per sabato 6 luglio e presumibilmente anche per i sabati successivi. Sarà un'estate bollente - conclude De Capitani - sono pronto anche ad andare a protestare a Roma da Anas e dal ministro perchè mi sono rotto di tutta questa inerzia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Trovato un cadavere nell'Adda: si teme sia quello di Nicola Scieghi

  • "Lecco non si lega": mille alborelle scendono in piazza contro violenza e odio

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

Torna su
LeccoToday è in caricamento