Gsr: nuove strategie e metodi di lavoro per affrontare l'emergenza Covid

Nei prossimi mesi l'azienda calolziese continuerà con il programma prefissato per il 2020: tra le diverse novità che verranno presentate, anche l’inaugurazione della nuova unità produttiva

Gli ultimi mesi hanno segnato un cambiamento epocale a livello economico, produttivo e sociale. Il Covid-19 ha messo tutto in discussione, e molte aziende si sono trovate ad affrontare nuove problematiche mettendo in campo tutte le risorse organizzative possibili e ripensando metodi di lavoro, spazi, relazioni.

In casa Gsr la produzione non si è mai fermata. L'azienda con sede a Calolzio, leader mondiale nella produzione di presse destinate al mercato del cacao e dei semi a base oleosa, ha continuato ad essere operativa grazie alla collaborazione dei suoi dipendenti e all’eccezionale sforzo organizzativo per mettere in sicurezza tutti i lavoratori.

La nuova sede di Gsr nell'ex Trafileria Brambilla

Durante questa situazione di emergenza sanitaria, Gsr ha avuto conferma di quanto sia importante avere una filiera di approvvigionamento locale/nazionale. Quasi tutti i fornitori di Gsr infatti sono italiani: in una tale situazione, avere dei veri e propri “punti fermi” sul territorio nazionale ha permesso all'azienda calolziese di salvaguardare l’azienda stessa e tutta la sua produttività. «Vogliamo ringraziare tutti i nostri fornitori che ci hanno permesso di essere operativi, consegnandoci materiale importante destinato ai nostri clienti» - dichiarano da Gsr.

Le azioni che Gsr ha messo in campo dal momento della ripresa delle attività produttive, iniziata a maggio, prevedono il distanziamento sociale tra i dipendenti con plexiglass separatori tra le varie postazioni. La fornitura di guanti, mascherine e gel disinfettante insieme al controllo della temperatura giornaliero in ingresso e la sanificazione di tutte le postazioni di lavoro, sono diventate ormai una pratica consolidata, essendo precauzioni adottate fin da inizio emergenza.

Il grazie ai dipendenti

Ed è proprio ai dipendenti che va il ringraziamento più sentito: «Ringraziamo i nostri dipendenti per aver sostenuto l’economia del paese e per aver permesso che non si fermasse la filiera. È grazie a loro ed ai nostri fornitori se i nostri clienti hanno potuto continuare le loro attività. Li ringraziamo perché, chi in lavoro agile da casa e chi presentandosi in azienda, hanno continuato a lavorare con sacrificio. Li ringraziamo per aver accettato ed accettare tutt’oggi il cambiamento che questa situazione ha portato nelle loro vite e nel modo di lavorare. Sono per noi un esempio di dedizione serietà e professionalità e di questo ne andiamo molto fieri». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei prossimi mesi Gsr continuerà con il programma prefissato per il 2020: diverse novità verranno presentate, tra queste l’inaugurazione della nuova unità produttiva. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Valmadrera: i Legnanesi danno spettacolo in via Casnedi. Presenti cinquecento persone

  • Triplo intervento dell'elisoccorso a Moggio, Mandello del Lario e sulla Grigna Settentrionale

  • Lecco, niente più mascherina all'aperto se si rispetta la distanza di sicurezza

  • Santo Stefano: rissa in via Trento, intervengono carabinieri e soccorritori

  • Estate in Lombardia con Discovery Train, c'è un biglietto speciale per andare alla scoperta del territorio lecchese

  • Grave incidente in moto, giovane centauro elisoccorso d'urgenza

Torna su
LeccoToday è in caricamento