A Lierna sale in cattedra il Consiglio comunale dei ragazzi

Presentati i programmi dei giovani assessori guidati dal "sindaco junior" Carlotta. Tra le priorità: aule più moderne, piedibus e visita agli anziani della casa di riposo. Gli alunni hanno poi promosso un'adozione a distanza

Il municipio di Lierna.

A Lierna si voterà il prossimo maggio per il rinnovo dell'Amministrazione. Nonostante si sia a pochi mesi dalla data, nella mattinata del 5 febbraio alle ore 10 si è insediata ufficialmente una compagine di governo locale del tutto particolare. Parliamo del Consiglio comunale dei Ragazzi della locale scuola primaria Antonio Stoppani, eletto lo scorso novembre. Un'iniziativa non nuova in quanto giunta al decimo anno del suo insediamento.

Nella sala dove abitualmente siedono gli adulti presieduti dal sindaco Edoardo Zucchi, hanno preso posto gli alunni accompagnati dalle insegnanti e seguiti dal pubblico costituito dai compagni di istituto. Il primo cittadino junior, Carlotta Rigoldi una quota rosa, ad indossare la fascia tricolore consegnatale dal “collega” presente alla seduta. Scorrendo la nomenclatura, a Tommaso Derflingher l'incarico di vice sindaco.

Giornalista mandellese racconta il viaggio di Papa Francesco negli Emirati Arabi

Gli assessori. Al Bilancio Mattia Cantoni, Giulia Cantoni. Sport tempo libero e cultura, Cristian Pelucchi, Saimon Viganò. Settore Ambiente, Eduardo Grillo, Kendi Abigail. Alla solidarietà, Samuele Gatti, Zabelay Leona. Per la scuola Camilla Buratti, Aurora Venini. Ragazzini determinati nelle richieste esposte al sindaco Edoardo Zucchi. «Mi sono candidato per rendermi utile e migliorare la scuola» - ha esordito il vicesindaco. Dall'assessorato alla scuola le precise richieste per un istituto bello e moderno. Tradotti concretamente, l'acquisizione di una videoteca, la sottoscrizione di abbonamento ad una rivista scientifica per bambini, l'istallazione di orologi in ogni aula e il ripristino del servizio piedibus. I giovanissimi amministratori, da persone oculate e coscienti nel gestire la cosa pubblica, hanno posto poi l'accento su altri interventi da realizzare al più presto: dai banchi rotti da aggiustare alle ringhiere da alzare, oltre ai miglioramenti degli accessi per disabili. L'assessorato alla Solidarietà si è già messo in luce con l'adozione a distanza di una bambina di una bambina thailandese. E ancora la visita agli anziani nella locale Casa di Riposo in occasione delle festività.

Idee ed entusiasmo dei ragazzi sono di buon auspicio e chissà se da questo interagire tra scuola pubblica amministrazione non nascano i nuovi politici locali di domani.

Potrebbe interessarti

  • Come allontanare le formiche da casa: rimedi naturali

  • Caldo in auto: come difendersi

  • Dormire bene e svegliarsi di buon umore: ecco alcuni consigli

  • Piscine interrate: costi e tempi di realizzazione

I più letti della settimana

  • Vendeva vestiti contraffatti provenienti dalla Cina: sequestrate casa e auto a una lecchese

  • Super biscia "a spasso" in centro città entra in una scuola guida

  • Notte fra sabato e domenica, fioccano gli incidenti nel Lecchese

  • Esagera con l'alcool: giovane finisce ricoverato in ospedale

  • Beccato a spacciare vicino a un locale notturno: giovane punito con il primo daspo urbano della provincia

  • Molesta i turisti sul treno e fa a cazzotti con gli agenti: arrestato giovane

Torna su
LeccoToday è in caricamento