L'auto infermieristica torna a coprire il territorio della Brianza

Accordo tra Asst Lecco, Areu e Comune di Molteno per una postazione che ospiterà il mezzo di soccorso avanzato di primo livello. Nei mesi estivi lo spostamento in Valsassina

A distanza di un anno dal "dirottamento" in Valsassina, con annesse polemiche, l'auto infermieristica torna in Brianza.

L'Azienda regionale emergenza urgenza e la Asst Lecco, in collaborazione col Comune di Molteno, hanno stipulato una convenzione individuando una struttura edilizia all'interno del Parco di Villa Rosa per ospitare la postazione di soccorso avanzato di primo livello con infermiere a copertura dell’area a sud di Lecco durante la fascia diurna.

Taceno, l'autoinfermieristica sarà attiva 24 ore al giorno

Questa postazione era in precedenza operativa nella sede di Castello Brianza ed era stata trasferita a Taceno, nell'ambito di un'attività di riorganizzazione complessiva. A breve tornerà quindi a presidiare l'area di origine. Secondo l'accordo stipulato, la flessibilità delle postazioni (che garantisce la maggior copertura possibile del territorio sulla base delle necessità effettive della popolazione) prevede di riposizionare il mezzo di soccorso a Taceno nei mesi di luglio e agosto, in considerazione del maggior afflusso di persone in Valsassina nei mesi estivi e della particolare orografia del territorio.

Entro pochi giorni, comunicano Areu, Asst Lecco e Comune di Molteno, prenderanno il via i lavori di adeguamento della struttura, al termine dei quali la postazione sarà operativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casargo: precipita mentre percorre l'Alpe Giumello in mountain bike, muore 51enne

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Resegone: escursionista precipita sul versante nord, è ricoverato in gravi condizioni

  • Trovato un cadavere nell'Adda: si teme sia quello di Nicola Scieghi

Torna su
LeccoToday è in caricamento