«Periodo di elezioni: le civiche spuntano come funghi e muoiono subito dopo»

L'attacco di Appello per Lecco: «Non hanno nulla a vedere con quel civismo serio e necessario interpretato da una cittadinanza attiva che vuol fare solo il bene della città»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Ci siamo! Eccoci! Con l'imminenza della campagna elettorale spuntano Liste Civiche da tutte le parti. Nascono come funghi nel sottobosco dei partiti politici con la finalità di portare un po' di ossigeno (voti) ai loro Partiti ormai in stato confusionale.

Giorno e Provincia, Appello per Lecco: «Monitoriamo la situazione»

Sono civiche cosiddette "civetta" che probabilmente moriranno dopo il voto elettorale che non hanno nulla a vedere con quel civismo serio e necessario interpretato da una cittadinanza attiva che vuol fare solo il bene della città, che dura nel tempo dimostrando coerenza e che non china la testa ai partiti tradizionali.

«Siamo la civica più longeva»

La città prima di tutto! Adesso inizia una pagina nuova Appello per Lecco sarà in campo come sempre e con le elezioni 2020 entreremo nella Storia della nostra città come la Civica più longeva superando, in termini di presenza nel tempo, Torre Civica dei compianti Ugo Bartesaghi e Riccardo Cassin. Una Civica autentica che non ha la presunzione di rappresentare l'universo della cittadinanza attiva, ma che ha dimostrato sul campo, con risorse proprie di donne e uomini di buona volontà e competenza animati da un amore insindacabile verso la comunità, che un diverso modo di fare politica é possibile.

Sarà nostra premura monitorare ciò che accade sul fronte civico e politico in queste settimane senza pregiudizi, ma offrendo una certezza e consapevolezza all'elettorato che guarda con simpatia all'iniziativa civica: Appello per Lecco sarà di nuovo in campo con tutte le persone che hanno animato in questi dieci anni di impegno politico e sociale la nostra comunità.

Appello per Lecco

Torna su
LeccoToday è in caricamento