Domenica, 17 Ottobre 2021
Coronavirus Via dell'Eremo, 9-11

Cinquanta ricoverati in terapia intensiva: “Sono tutti non vaccinati”

Lo spiega la Regione tramite Letizia Moratti: “Dovrebbe essere sufficiente per convincere la gente a vaccinarsi”

Sono cinquanta le persone ricoverate nelle terapie intensive della Lombardia a causa del Covid-19. "Non ci sono persone vaccinate, ci sono non vaccinati, la notizia è questa e questo dovrebbe essere sufficiente a convincere gli indecisi": a spiegarlo è stato il vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, ospite a Telelombardia la scorsa sera.

“Prima regione d'Italia”

"Con soddisfazione dico che 7,6 milioni di lombardi sono vaccinati, pari all'85% della platea sopra i 12 anni. Di questi l'88% con due dosi, il 99% la prima. Siamo la prima regione in Italia grazie a un lavoro straordinario. Siamo tra i primi al mondo, siamo in zona medaglia", ha proseguito il vicepresidente.

"Abbiamo avuto una risposta buona dai giovanissimi, pari al 73% dai 12 ai 19 anni - ha detto ancora Letizia Moratti -. L'idea di ripartire a scuola in sicurezza ha convinto i genitori. Una risposta eccellente l'abbiamo avuta anche dai 20enni con 87%: si sono resi conto che per muoversi la vaccinazione è il mezzo più sicuro. Le fasce più critiche sono i 30enni e 40enni. Abbiamo previsto un progetto con Confindustria Lombardia per incentivarli attraverso l'estensione dei vaccini dagli hub alle aziende".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinquanta ricoverati in terapia intensiva: “Sono tutti non vaccinati”

LeccoToday è in caricamento