Lenti a contatto: errori da non commettere mai

Quando si utilizzano le lenti a contatto è importante non commettere una serie di errori che potrebbero essere dannosi per la salute dei nostri occhi

Chi presenta problemi di vista, sa bene quanto le lenti a contatto siano fondamentali, soprattutto per questioni di comodità. 

Confortevoli, pratiche e versatili, vanno sempre maneggiate con cura, per evitare possibili infezioni corneali. È indispensabile infatti mantenere sempre le mai pulite, prima di mettere o togliere le lenti a contatto, igienizzando eventuali contenitori e mantenendo le scadenze da rispettare. 

Ecco alcuni consigli per evitare di mettere seriamente a rischio la salute dei nostri occhi. 

Complicazioni sull’uso prolungato delle lenti a contatto

A molti sarà capitato almeno una volta, di addormentarsi con le lenti a contatto. Questa dimenticanza però, non rappresenta certo una pratica sicura, e a lungo andare, potrebbe causare dei problemi per la salute: secchezza cronica, occhi rossi, gonfiore alle palpebre, formazione di cisti e infezioni molto serie. 

Se dovesse capitare di addormentarsi con le lenti, la mattina gli occhi saranno secchi, e la rimozione delle lenti sarà difficoltosa. La cosa più importante da fare in questi casi, è cercare di non rimuovere le lenti a contatto con forza, per evitare di rovinare in modo permanente l’occhio. 

La soluzione migliore è senza dubbio lavare il viso con acqua tiepida per ammorbidire le lenti, in modo da eliminarle più facilmente. 

Ricordiamo che dormire con questi dispositivi occasionalmente, non comporta alcun problema. Si potrebbe avvisare al massimo secchezza agli occhi e vista leggermente offuscata per un breve lasso di tempo. 

Rimuovere i depositi proteici sulle lenti a contatto

Con l'uso, le lenti vengono a contatto con diverse sostanze che compongono il film lacrimale, tra cui le proteine. Nel tempo, queste aderiscono sulla superficie della lente e possono denaturarsi, riducendone il grado di umidità e di idrofilia. Ciò rende questi dispositivi meno confortevoli, oltre a provocare reazioni come la congiuntivite papillare e arrossamento oculare. Le proteine aderite alle lenti, inoltre, creano delle piccole macchie che rendono la vista sfocata.

Per rimuovere i depositi, è fondamentale la fase di pulizia con detergenti appositi da eseguire con regolarità.

Un'alternativa è quella di utilizzare delle lenti a contatto usa e getta: queste, infatti, vengono cambiate e gettate una volta usate, prima che si possa formare un accumulo consistente di materiale proteico.

Lavare sempre le mani prima di mettere le lenti

Per evitare rossore, secchezza ed eventuali infezioni, è fondamentale lavare le mani prima di mettere le lenti a contatto. Le mani infatti, sono il principale veicolo di trasmissione di germi e batteri, che possono restare sulle lenti e provocare infezioni serie. 

L’ideale sarebbe utilizzare un sapone con proprietà disinfettanti, ricordandosi di asciugare sempre accuratamente le mani, in modo da evitare il contatto lenti acqua. 

Ricordiamo inoltre, di non sciacquare mai con acqua corrente le lenti a contatto, poiché l’acqua del rubinetto, può contenere parassiti, responsabili di malattie molto gravi della cornea. 

Lenti a contatto: rispettare le scadenze

È importante rispettare la scadenza delle lenti a contatto, a seconda che siano giornaliere, mensili o quindicinali. Non tenere mai le lenti a contatto oltre il periodo consigliato, ciò potrebbe causare infezioni pericolose per la salute dei nostri occhi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Ferrovie, sulla Milano-Lecco debutta il treno Caravaggio: «Investimento triennale da un miliardo e mezzo»

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento