Gel igienizzanti per le mani, come riconoscere quelli più efficaci?

Pratici ed efficaci, i gel igienizzanti rappresentano l’alternativa per detergere le mani quando non si possono lavare con acqua e sapone. Ecco cosa controllare al momento dell'acquisto

Durante la Fase 1, trovare gel disinfettanti e igienizzanti era praticamente impossibile. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) aveva anche rilasciato una guida per produrre in casa gel e saponi simili. In questa Fase 2 invece, i prodotti igienizzanti sono tornati e riempire gli scaffali di farmacie e supermercati. Tra tutti quelli disponibili, quali scegliere? 

Igienizzanti mani, cosa sono

Acqua e sapone devono rimanere la prima scelta, ma in casi di necessità, utilizzare gli igienizzanti mani a base alcolica, che si differenziano dai saponi per composizione e soprattutto modalità di utilizzo. 

In generale sono quasi tutti sotto forma di gel e la composizione deve essere per almeno il 60% a base di alcol, a cui si aggiunge acqua, oltre alla presenza di agenti condizionanti, e idratanti che aiutano a rendere meno secca la pelle. È la quantità ritenuta efficace per la corretta igienizzazione delle mani, anche contro il Coronavirus. 

Oltre all’alcol, possono essere presenti anche altri principi attivi con attività antimicrobica conosciuta che però in presenza di alcol alle giuste concentrazioni non sono necessari. 

Consigli per l'uso e per l'acquisto

Sul mercato sono presenti igienizzanti mani classificati come cosmetici (il comune sapone), e altri classificanti come presidi medico-chirurgici e biocidi (come indicato in etichetta). Quali sono le differenze? 

I gel cosmetici hanno come scopo primario quello di mantenere le mani in buono stato, e come funzione secondaria quella di avere un'efficacia igienizzante, che è invece primaria nei presidi medico-chirurgici. In questi ultimi inoltre, la percentuale di alcol è indicata in etichetta, mentre i gel cosmetici non forniscono questo tipo di informazione. 

Per la scelta di un gel igienizzante per le mani è bene affidarsi solo ai quei prodotti in cui l’alcol è presente e per cui è nota la sua percentuale: se questi due requisiti non sono soddisfatti meglio lasciar perdere. Infine, è necessario ricordarsi che l’utilizzo del gel a base alcolica al posto del sapone è da limitare alle occasioni in cui non è disponibile acqua e sapone e non vanno utilizzati su mani visibilmente sporche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È tornata a casa l'oca Giorgia, rubata un mese e mezzo fa

  • La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

  • Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

  • Porsche esce di strada e si schianta abbattendo palo della luce

  • Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

  • «Arrotondo lo stipendio vendendo foto dei piedi: meglio questo che rubare. E non sono una prostituta»

Torna su
LeccoToday è in caricamento