rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Sesso

Quali persone hanno un desiderio sessuale più forte

Uno studio ha scoperto come la predisposizione ad annusare gli odori corporei sia associata a un maggiore desiderio sessuale

L’olfatto è uno dei primi sensi a essersi sviluppato negli esseri viventi, ma è anche quello più enigmatico. Poco si conosce sulle sensazioni olfattive, ma è chiaro che queste contribuiscono al godimento della nostra vita (pensiamo all’odore di una cena gustosa o al profumo piacevole di una persona) e influiscono sul desiderio e il comportamento sessuale. D'altra parte, è una cosa nota che l'olfatto sia una delle componenti principali della "chimica" che si stabilisce tra due partner. Come i topi che, durante la fase di accoppiamento, producono una particolare secrezione ormonale che sprigiona degli odori per attirare partner, così anche l’erotismo dell’uomo sembra associato agli odori corporei di un partner sessuale, compresi quelli dei genitali.

Sono diversi gli studi in letteratura che hanno provato a esaminare la correlazione tra sesso e olfatto: tra i primi articoli sul tema c’è quello di Alan Hirsch e Jason Gruss, pubblicato nel 1999 sul Journal of Neurological and Orthopaedic Medicine and Surgery. Gli stessi autori hanno spiegato come: “Anche l’anatomia sostiene il legame tra odori e sesso: l’area del cervello attraverso la quale sperimentiamo gli odori, il lobo olfattivo, fa parte del sistema limbico (il cervello emotivo), l’area attraverso la quale derivano pensieri e desideri sessuali. Brill (1932) suggerisce che le persone si baciano per avvicinarsi il naso, in modo che possano annusarsi. O forse si baciano per mettere insieme la bocca in modo che possano assaggiarsi l’un l’altro poiché la maggior parte di ciò che chiamiamo gusto dipende dall’olfatto”.
A offire nuove prove su questa correlazione un recente studio che ha esaminato persone di diverse culture e scoperto come annusare gli odori corporei sia associato a un desiderio sessuale più forte. La ricerca è stata pubblicata negli Archivi del comportamento sessuale

Chi è più attento ad annusare gli odori ha un desiderio sessuale più forte

Per capire in che modo l’olfatto influenza il desiderio sessuale, i ricercatori hanno sottoposto 1903 universitari cinesi a tre questionari: uno sull'importanza dell'olfatto, uno sull'annusamento degli odori corporei e uno sul desiderio sessuale, utilizzati rispettivamente per misurare il significato soggettivo dell'olfatto, la frequenza dell'annusare se stessi o gli altri e il desiderio sessuale. I risultati hanno mostrato che le persone che si lasciavano guidare dall'olfatto e avevano una maggiore predisposizione ad annusare gli odori corporei mostravano un desiderio sessuale più forte rispetto alle persone che si lasciavano guidare meno dall’olfatto e mostravano una minore predisposizione ad annusare gli odori corporei.

Il legame tra sesso e olfatto è comune a più culture 

I ricercatori volevano capire se questa correlazione era valida anche in altre culture, così hanno condotto un secondo studio in cui hanno messo a confronto 313 indiani e 249 statunitensi. Dai risultati è emerso che per i componenti, maschi e femmine, di entrambi i gruppi, una maggiore importanza attribuita all'olfatto e una maggiore predisposizione ad annusare gli odori corporei erano correlate a un desiderio sessuale più forte. Sebbene si basino sull'auto-segnalazione, i risultati dello studio sollevano domande interessanti sul ruolo dell'olfatto nella funzione sessuale. “In un mondo ancora sconvolto dal Covid-19, malattia che ha causato in molti pazienti la perdita dell’olfatto (anosmia), sembra importante prendersi cura del proprio naso e rimetterlo in sesto dopo la guarigione, non solo per ripristinare il buon funzionamento di un senso per l’uomo importante ma anche per tutelare la propria vita sessuale”.

La perdita dell’olfatto riduce il desiderio sessuale

A suggerire un forte legame tra olfatto e desiderio sessuale è anche un altro studio del 2021 pubblicato sul Journal of Sexual Medicine, condotto dagli esperti del Brigham and Women's Hospital di Boston e dell'Università di Chicago. I ricercatori avevano evidenziato una correlazione tra la mancanza del senso dell'olfatto e una diminuzione della motivazione sessuale e della soddisfazione emotiva negli over65 statunitensi. "La percezione degli odori - ha spiegato Jesse K. Siegel dell'Università di Chicago - gioca un ruolo primario nella motivazione sessuale, per cui è plausibile che questo sintomo possa essere correlato alla diminuzione dell'appetito sessuale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quali persone hanno un desiderio sessuale più forte

LeccoToday è in caricamento