Con la moto contro un'automobile: grave centauro a Verderio

Incidente domenica sulla SP55 all'incrocio con Via Brugarola: l'uomo è stato condotto in ospedale in codice rosso per il trauma riportato nella violenta caduta sull'asfalto

Grave incidente nella tarda mattinata di oggi, domenica, a Verderio. Poco dopo mezzogiorno si è verificato uno scontro tra moto e auto sulla SP55, all'altezza dell'incrocio con Via Brugarola.

Ancora da chiarire la dinamica del sinistro, compito che spetterà ai Carabinieri di Merate intervenuti sul posto. L'automobile, in direzione Cornate, potrebbe avere svoltato, e la grossa motocicletta averla colpita durante una fase di sorpasso. L'urto è stato violento, come la caduta del centauro sull'asfalto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Incidente sulla Strada Statale 36, coinvolto un motociclista

L'uomo è stato soccorso dall'ambulanza della Croce Bianca di Merate, mentre l'intervento dell'elicottero, allertato in un primo momento, è stato sospeso. Il centauro è stato così trasportato al Mandic di Merate in codice rosso: i sanitari hanno informato di un grave trauma addominale. Le sue condizioni sono molto serie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estate in arrivo, come allontanare le formiche da casa utilizzando rimedi naturali

  • Incidente di via Papa Giovanni: morta la 19enne sbalzata da un'automobile

  • Aggressione in Piazza XX Settembre: volano le sedie, un ferito

  • Giovane investita in via Papa Giovanni: il colpevole fugge ma viene rintracciato, la 19enne finisce in ospedale

  • Transumanza da record a Lecco: atteso sabato il passaggio di 3.200 pecore

  • Nubifragio nel Lecchese: allagata la strada provinciale a Garlate

Torna su
LeccoToday è in caricamento