menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intesa tra sindacati e azienda, nessun licenziamento alla Voss Fluid di Osnago

Firmato l'accordo con la dirigenza della multinazionale tedesca per tutelare 70 lavoratrici e lavoratori: sì ad ammortizzatori sociali e percorsi di politiche attive

Trovato l'accordo tra sindacati e azienda alla Voss Fluid di Osnago. Nella giornata di ieri, mercoledì 27 gennaio, Fiom Cgil Lecco, Fim Cisl Monza Brianza Lecco, insieme alle Rsu, hanno firmato l'accordo con la dirigenza della multinazionale tedesca per tutelare 70 lavoratrici e lavoratori. Non ci sarà alcun licenziamento, verranno utilizzati tutti gli ammortizzatori sociali disponibili e verranno studiati percorsi di politiche attive. Si proseguirà con la cassa integrazione Covid, quindi i dipendenti potranno attingere alla cassa straordinaria e agli incentivi all’esodo.

Voss, spiraglio di luce con la cassaintegrazione. «Dialogo positivo»

«Spesso subiamo dinamiche simili, ma questa vicenda dimostra come i lavoratori organizzati possono affrontare lo strapotere e l'arroganza di queste realtà - afferma Maurizio Oreggia (segretario generale della Fiom Cgil Lecco) - La tenacia di questa battaglia ha determinato che negli accordi si sia parlato di tutto, ma non di licenziamenti. Abbiamo ottenuto una soluzione agli antipodi rispetto alla posizione di partenza e alla fine c'è comunque positività nell'accordo, pur con tutta l'amarezza di questa vicenda».

Domenico Alvaro, funzionario della Fiom lecchese, spiega che «è valsa la pena lottare e modificare ciò che in partenza non dava segnali di positività. Dopo oltre 40 giorni la situazione avrebbe potuto scalfire la solidità delle lavoratrici e dei lavoratori, ma loro hanno resistito e ottenuto il cambiamento. Grazie a tutti coloro che ci hanno dato una mano».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento