menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sandro Bonaiti

Sandro Bonaiti

Api e sindacati trovano l'intesa sulla detassazione dei salari di produttività

Api Lecco nei giorni scorsi ha sottoscritto con le sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil l'accordo territoriale sulla detassazione dei salari di produttività

L'accordo siglato da Api (Associazione piccole e medie industrie) con i sindacati Cgil, Cisl e Uil, consente a tutte le aziende associate prive di rappresentanza sindacale interna quindi, in particolar modo alle piccole e medie imprese, di applicare anche per il 2014 l’agevolazione fiscale del 10% a beneficio dei lavoratori in relazione ad incrementi di produttività, qualità, redditività, innovazione ed efficienza organizzativa.

L’intesa consente ai lavoratori di avere più soldi in busta paga, godendo così di una maggiore capacità di acquisto. “L’accordo, al momento l’unico attivo nel settore industriale del territorio lecchese, rientra all’interno di una serie di provvedimenti attuati da Api volti al recupero della competitività, in termini di maggiore flessibilità, necessaria per il rilancio dell’industria manifatturiera” ha dichiarato con soddisfazione Sandro Bonaiti, Consigliere di Api Lecco con delega alle Relazioni Industriali che ha evidenziato l’importanza dell’accordo in una fase di generale difficoltà economica.

“L’intesa, giunta al terzo rinnovo, è una risposta ai ritmi sempre più flessibili e non programmabili imposti dal mercato che causano l’alternarsi di periodi di inattività a settimane di lavoro straordinario per rispondere all’arrivo di ordini improvvisi. I dipendenti delle imprese associate, grazie a questo accordo, potranno infatti usufruire dell’agevolazione fiscale prevista per le voci retributive collegate agli incrementi della produttività del lavoro e alla flessibilità oraria”.

Soddisfatti anche Wolfango Pirelli della Cgil e Carmelo Orlando della Uil che, dopo aver confermato l’ottima relazione con l’Associazione di via Pergola in una fase di grave difficoltà per l’intera realtà economica, hanno ribadito l’importanza di questa “soluzione straordinaria di sostegno al reddito che auspichiamo in futuro si trasformi in una misura di sviluppo occupazionale”. “Ben vengano tutti i provvedimenti che aiutano i lavoratori ma dobbiamo attivarci affinché questa normativa entri nell’ordinarietà, anche grazie ad una maggiore semplificazione” ha aggiunto Mario Todeschini della Cisl.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento