menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Nucleo Alzheimer degli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi Onlus ottiene la certificazione “Gentlecare”

Positiva l'indagine conclusa da Moyra Jones

Si è concluso con successo il procedimento che ha portato alla certificazione “Gentlecare” del Nucleo Alzheimer degli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi Onlus. Si tratta di un riconoscimento di prestigio, che attesta il valore dell’attività di cura dei pazienti con demenza condotta presso gli Istituti.

L’origine di questo modello risiede nell’intuizione e negli studi di Moyra Jones, creatrice e ideatrice del modello Gentlecare, che fu a Lecco nel marzo 2004, pochi mesi prima della sua scomparsa, per guidare il corso di formazione di due giornate, proposto dall’Associazione Alzheimer Lecco, a cui presero parte medici, psicologi, educatori, terapisti della riabilitazione, infermieri ed operatori e, successivamente, visitò gli Istituti, confrontandosi con amministratori, medici ed operatori.

Alla base di questo modello sta un sistema di cura della persona con demenza che persegue l’obiettivo del benessere attraverso un approccio protesico, sostenendo il malato, comprendendone la peculiarità della disabilità e al tempo stesso valorizzandone le competenze residue, così come le preferenze e i desideri. Si tratta di un tipo di cura che mira a restituire alla persona dignità, valore e possibilità di partecipazione, consentendogli una vita ancora degna seppur nella malattia.

Proprio con questo obiettivo, presso il Nucleo Alzheimer degli Istituti si è lavorato nel tempo alla costruzione di una equipe stabile, omogenea, coesa; si è investito sulla formazione degli operatori, per sviluppare in loro una sempre maggior consapevolezza circa le possibili interferenze sul malato di ogni atteggiamento o modalità di linguaggio; con i familiari sono sempre stati condivisi la valutazione del malato, la ricerca degli obiettivi di cura, le modalità della loro pianificazione; sono state valorizzate tutte le attività gradite dalla persona nell’ottica del perseguimento della miglior qualità di vita possibile per il singolo e per la comunità del nucleo; si è data grande attenzione al tema dello spazio di vita, per assicurare un ambiente sicuro, domestico, accogliente.

La certificazione “Gentlecare” del Nucleo Alzheimer degli Istituti rappresenta quindi al tempo stesso un traguardo per i risultati conseguiti ed un punto di partenza per le nuove sfide che ci attendono.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento