menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consumi, inflazione in lieve aumento. Più care benzina e clementine

A marzo si è speso meno invece per fragole, uva e fagiolini

Prezzi al consumo: nel mese di marzo l’inflazione registra un leggerissimo segno positivo. Stando ai dati raccolti e diffusi dal Comune di Lecco, a livello locale, nel mese appena trascorso la variazione annuale ha subito un lieve incremento (+0,2%).

I tre prodotti che hanno fatto registrare le peggiori variazioni in assoluto sono i capi di abbigliamento sportivo da donna (+10,1%), seguiti dalle camicie di nuovo da donna (+7,3%) e dalle tute da ginnastica maschili (+5,9%).

Per quel che riguarda invece il settore alimentare, la “palma” dei peggiori va alle clementine, con un incremento del 19,1%, seguite dai cavoli verza (+14,8%) e dai pomplemi (+9.4%). I tre prodotti “migliori” in assoluto risultano essere invece la candeggina (- 8,9%), i collant (-6,6%) e i jeans da uomo (-5,1%).

Passando invece al settore alimentare, in diminuzione risultano essere per questo mese fragole e uva a pari merito, addirittura del 47,1%, e i fagiolini, del 16,9%. Esaminando in rassegna i carburanti, la benzina verde sale del 4,7%, il gasolio per auto del 4,2% e il Gpl del 2,4%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento