menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turismo, bando da oltre un milione contro la crisi delle agenzie di viaggio

Piazza: "Nuove modalità d'azione a fronte di un contesto profondamente cambiato"

1.5 milioni di euro e contributi a fondo perduto sono stati stanziati dalla Giunta regionale su "TravelTrade", la nuova misura di Regione Lombardia ideata a sostegno del rilancio e della riconversione delle agenzie di viaggio e dei tour operatori. L'obiettivo, spiega Mauro Piazza, è favorire l'aggregazione tra gli operatori e finanziare i loro progetti di sviluppo dell'incoming.

La crisi strutturale delle agenzie di viaggio diventa per Regione Lombardia una sfida per favorire l'evoluzione e il rilancio del settore; per farlo è stato - quindi - predisposto un programma articolato, che prevede il sostegno al credito, la valorizzazione del capitale umano, il contrasto all'abusivismo, l'ampliamento dei servizi erogabili e la diffusione di reti d'impresa, ed anche l'abolizione dell'obbligo di versamento del deposito cauzionale a favore del Comune.

L'obiettivo è quello di accompagnare gli operatori verso una riconfigurazione del business più orientato all'incoming o ad un'attività prevalente di tipo consulenziale. "Servono nuove opportunità, il paradigma tradizionale va ripensato, bisogna essere più competitivi anche perchè sono cambiate profondamente le abitudini dei consumatori, la loro propensione e le modalità di organizzare i viaggi grazie a internet e non solo", prosegue Piazza.

"Agenzie di viaggio, tour operator e guide turistiche possono diventare protagonisti, insieme a tutto il sistema turistico e alla filiera dell'accoglienza, del rilancio radicale della destinazione Lombardia e della sua promozione che abbiamo impresso durante questa legislatura e inaugurare un nuovo percorso che renda sempre più attraente e fruibile la ricchezza della nostra offerta turistica", ha sottolineato l'assessore Parolini.

Il contributo può essere richiesto da: aggregazioni composte da un numero minimo di 10 partner, tra cui imprese tour operator e/o agenzie di viaggio lombardi e/o guide turistiche.

Il contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili su un investimento minimo per aggregazione pari a € 50.000 e fino ad un contributo massimo per aggregazione pari a € 100.000.??

Gli interventi ammissibili: Incoming e Domestic Tourism (progetti di sviluppo di servizi integrati di incoming dai mercati target e di servizi on site per mercati di prossimità (turisti e residenti) coerenti con il posizionamento turistico di Regione Lombardia e con l'offerta esperienziale del territorio lombardo; Outgoing (progetti di sviluppo del modello di business per il riposizionamento nel processo di internazionalizzazione dei flussi turistici attraverso logiche imprenditoriali in ottica consumer, mobile e personalizzazione del processo di vendita). Inoltre, sono previste premialità per progetti di domestic tourism e incoming, di valorizzazione di particolari ambiti strategici (Siti Unesco, Cicloturismo, Wellness, enogastronomia) e per progetti con aggregazioni di più di dieci partner.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento