rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Economia Viale Tonale, 28

“Con-correre per competere” : fare reti d'impresa per competere sui mercati

La presentazione del libro “Con-correre per competere” ha fornito uno spunto utile per discutere di importanti tematiche riguardanti le aziende italiane in generale e lecchesi in particolare.

Lunedì 7 aprile si è tenuta presso la Sala Arancio della Camera di Commercio lecchese la presentazione del libro “Con-correre per competere”, curato da Paolo Preti, professore di Organizzazione piccole e medie imprese dell'Università Bocconi, e da Raffaello Vignali, membro della X commissione attività produttive alla Camera dei Deputati. Alcuni importanti personaggi della nostra città hanno preso la parola prima della discussione vera e propria sui contenuti e le finalità del libro.

Marco Giorgioni, presidente della Compagnia delle Opere di Lecco, ha da subito sottolineato l'importanza del permanere sul territorio della presenza delle aziende.

L'intervento di Giovanni Maggi, presidente di Confindustria Lecco, è invece volto a evidenziare quanto le reti d'impresa siano sempre più essenziali per poter competere sui mercati internazionali, visti i cali dei consumi in patria. Agganciandosi a questo discorso, Oriano Lanfranconi, vice presidente di Api Lecco e presidente nazionale dei Giovani Imprenditori, ricorda come Lecco sia capostipite con le sue filiere di quell'aggregazione sul mercato di cui le attuali reti d'impresa sono figlie.

Il presidente della Camera di Commercio di Lecco Vico Valassi chiude le introduzioni e i saluti istituzionali, cedendo la parola al primo curatore del libro, Paolo Preti.

Il libro prende le sue mosse dal boom di fondazioni presso sede notarile di nuove reti d'impresa, già a partire dal 2009 e più accentuato dopo il 2011. La ragione può essere duplice: da una parte si ha  una proposta finalmente valida dal mondo della politica, dall'altra l'esigenza delle aziende italiane a reinternalizzare diverse funzioni. Le due direttrici si sono incontrate nella creazione delle reti di impresa.

Daniele Riva, presidente di Confartigianato imprese Lecco, fornisce un esempio diretto delle possibilità date dalla collaborazione mostrando i risultati ottenuti dal gruppo di sette imprese PIB, da lui capitanato, nella realizzazione di progetti innovativi.

Giovanni Castellaneta, presidente SACE, spiega che i numeri non mentono: semplicemente, le reti d'impresa funzionano meglio rispetto alle singole entità.

Raffaello Vignali lascia all'uditorio le due sfide per il futuro delineate nel libro, riguardanti la prima le nuove migliorie applicabili alla legge sulle reti, la seconda la costituzione di "reti di reti".

L'intervento finale del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi abbraccia l'intera esperienza imprenditoriale lombarda, additandola come il modello di Paese che sta alla base del libro in questione. Toccando i diversi problemi che affliggono l'Italia e in particolare la sua sfera economica e lavorativa, il ministro sottolinea la funzione sociale e di sviluppo del territorio dell'impresa, concludendo degnamente l'incontro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Con-correre per competere” : fare reti d'impresa per competere sui mercati

LeccoToday è in caricamento