rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
La misura

Benzina e diesel, prezzi più stabili con l'accisa mobile: avanti così fino all'estate

La volontà del Governo Draghi è quella di andare avanti su questa strada. Il costo del diesel non è ancora sceso sotto i livelli pre guerra in Ucraina

Avanti così fino all'estate. Benzina e diesel continueranno a costare meno (almeno rispetto ai prezzi di mercato) anche dopo il 2 maggio. Il governo ha infatti intenzione di prorogare il taglio di 25 centesimi delle accise entrato in vigore lo scorso 22 marzo per far fronte al caro carburanti. La misura dovrebbe essere contenuta in un decreto legge atteso per la fine di questa settimana o l'inizio della prossima. Sul piatto c?è un tesoretto da 5-6 miliardi, che però servirà anche per altri provvedimenti. Il nodo è come sempre tutto economico: il taglio del costo della benzina costa allo Stato quasi 600 milioni al mese e per prorogare lo sconto fino al 30 giugno servirebbero poco meno di 1,2 miliardi. Non si tratta di una somma così trascurabile, ma d?altra parte l?alternativa sarebbe quella di ritrovarsi (di nuovo) con i prezzi dei carburanti alle stelle.

Giorgetti: "Sui carburanti c'è la massima attenzione del governo"

Insomma, salvo sorprese la misura dovrebbe ottenere il via libera come ha fatto capire il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti. "La dinamica dei prezzi dei carburanti" ha detto nel corso di un question time alla Camera, "resta un tema di primo piano su cui è massima l?attenzione del governo, che proseguirà, implementandola, nell?attività di monitoraggio, oltre che nella valutazione delle misure necessarie a calmierare i prezzi, fra cui la proroga del taglio delle accise disposta nell?ultimo decreto legge". 

Il taglio delle accise d'altra parte ha funzionato. Dai dati del ministero della Transizione ecologica emerge che il costo della benzina è sceso ieri sotto la soglia di 1,8 euro litro, laddove il 21 marzo scorso costava 1,124 euro.

Prezzi benzina e diesel-2

Parte un nuovo giro di rialzi sui prezzi consigliati

Intanto però dal mercato internazionale non arrivano buone notizie. Tornano a salire infatti le quotazioni dei prodotti raffinati e parte - soprattutto nella modalità self - un nuovo giro di rialzi dei prezzi consigliati dei carburanti, in special modo del gasolio. 

Stando alla rilevazione di Staffetta Quotidiana e Quotidiano Energia, giovedì mattina Eni ha aumentato di due centesimi al litro i prezzi consigliati del gasolio mentre per Tamoil si registra un rialzo di due cent/litro su benzina e gasolio. In basso le medie dei prezzi dell'Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico:

  • Benzina self service a 1,775 euro/litro (+5 millesimi, compagnie 1,780 pompe bianche 1,763)
  • Diesel a 1,774 euro/litro (+6, compagnie 1,777, pompe bianche 1,767)
  • Gpl servito è a 0,853 euro/litro (invariato, compagnie 0,855, pompe bianche 0,851)
  • Metano servito a 2,199 euro/kg (-15, compagnie 2,306, pompe bianche 2,117)
  • Gnl 2,849, euro/kg (-9, compagnie 2,857 euro/kg, pompe bianche 2,842 euro/kg).

prezzi benzina lecco 21 aprile 2022-2
Il prezzo dei carburanti a Lecco e nei dintorni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benzina e diesel, prezzi più stabili con l'accisa mobile: avanti così fino all'estate

LeccoToday è in caricamento