rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Notizie Castello / Corso Giacomo Matteotti, 32

Da Catania a Lecco per regalare al figlio la visita al Planetario

Famiglia siciliana porta Vincenzo, 15 anni e appassionato di astronomia, alla struttura di Parco Belgiojoso grazie alle recensioni sul web: "Stupiti da gentilezza e competenza". Loris Lazzati: "Incontro emozionante"

Da Catania a Lecco per visitare il Planetario, ormai diventato un'eccellenza di rilevanza nazionale. E per regalare all'amato figlio il cielo e le stelle in un sol colpo.

Protagonista di questa bella storia è una coppia etnea, Antonino Caruso e Mariella Paratore, che ha scelto di portare Vincenzo, 15enne appassionato di astronomia, in una struttura attrezzata facendogli vivere per la prima volta anche un viaggio in aereo.

Nella giornata di martedì 5 aprile i tre sono stati ricevuti dallo staff del Planetario di Lecco in Corso Matteotti, dove Loris Lazzati e Natale Bugada li hanno portati in cupola per una proiezione speciale. "È stato un momento molto bello - spiega Lazzati - Queste persone non sapevano dove andare, erano in procinto di partire per il planetario Infinito di Torino e sono giunti a noi grazie ai commenti e alle recensioni positive trovate su internet".

"Ci siamo sentiti subito a casa"

A colpire la famiglia catanese sono state la gentilezza e la competenza dello staff della struttura di Parco Belgiojoso: prima fra le righe delle recensioni degli utenti, e successivamente di persona. "Non credo che gli incontri avvengano per caso - racconta Mariella Paratore - L'autista del pullman su cui siamo saliti appena arrivati era di Siracusa, la signora del bed and breakfast che ci ha ospitato a Olate ci ha subito preparato il caffè e fatto sentire a casa, e lo stesso è avvenuto al Planetario. Mio marito aveva fatto il militare al nord e ha notato un grande cambiamento rispetto a quei tempi, un'ospitalità che non ci aspettavamo. Siamo rimasti molto impressionati".

Pistacchi di Bronte e Manzoni

Grazie alla proiezione in cupola Vincenzo ha potuto imparare molte nozioni astronomiche e vivere istanti di pura emozione, mentre a Lecco ha visitato alcuni luoghi manzoniani utili ai suoi studi scolastici, tra cui la presunta casa di Lucia, Villa Manzoni e Pescarenico. La famiglia Caruso ha omaggiato il Planetario con alcuni prodotti siciliani fra cui i mitici pistacchi di Bronte, un dono al quale non si può resistere. "Vista la cortesia dimostrata nei nostri confronti - aggiunge Loris Lazzati - Ho deciso di portarli al piazzale della funivia dei Piani d'Erna per un'osservazione serale del cielo".

La vacanza speciale di Vincenzo e dei genitori proseguirà mercoledì con una visita ai luoghi più suggestivi del Lago di Como, da Varenna a Bellagio. E scolpita nella loro memoria, oltre ai luoghi da sogno, resterà la gentilezza incontrata a Lecco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Catania a Lecco per regalare al figlio la visita al Planetario

LeccoToday è in caricamento