rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Sul campo / Valmadrera

Esercitazioni e manutenzione: tanto lavoro per la Protezione Civile di Valmadrera

Torre faro e torrente Daò nel programma portato a termine dai volontari

È stato un febbraio di lavoro intenso per il Gruppo comunale volontari Protezione Civile di Valmadrera. Due le attività principali svolte sul territorio cittadino: una specifica, ovvero l'esercitazione relativa al monitoraggio notturno in emergenza con l'impiego della torre faro svolto il 16 febbraio, e una su un periodo più lungo, che ha riguardato la pulizia e la manutenzione del torrente Daò messa in campo durante i primi due mesi dall'anno.

Manutezione del torrente Daò a Valmadrera

Come si apprende dalla relazione stilata dalla Protezione Civile e messa sul tavolo dell'amministrazione, sono stati ben sette gli interventi svolti tra letto e sponde del corso d'acqua, per un totale di 148 ore di lavoro:

  • venerdì 14 gennaio 2022: ore 14.00 – 17.00, 7 volontari;
  • sabato 15 gennaio 2022: ore 7.30 – 12.00, 7 volontari;
  • venerdì 4 febbraio 2022: ore 15.00 – 17.30, 3 volontari;
  • venerdì 11 febbraio 2022: ore 15.00 – 17.00, 4 volontari;
  • sabato 12 febbraio 2022: ore 7.30 – 12.00, 11 volontari;
  • venerdì 25 febbraio 2022: ore 15.00 – 17.00, 3 volontari;
  • sabato 26 febbraio 2022: ore 7.30 – 11.30, 6 volontari;

protezione civile valmadrera torrente daò febbraio 2022_Pagina_10_Immagine_0004-2

Il lavoro svolto dai volontari si è svolto in varie fasi:

  • taglio della vegetazione infestante all’interno dell’alveo;
  • taglio delle piante schiantate al suolo e/o posizionate sulle sponde e aventi una inclinazione tale che, in caso di vento forte, avrebbero potuto schiantarsi e ostruire l’alveo, piuttosto che danneggiare le proprietà frontiste;
  • rimozione di circa una decina di piante tagliate in passato da Enel e lasciate sulla sponda del torrente;
  • rimozione di tutto il materiale vegetale tagliato e trasporto presso l’area ecologica, parecchi viaggi effettuati nelle mattine del sabato di attività;
  • rimozione dei rifiuti da sotto il ponte di via Buonconsiglio; si segnala la cattiva abitudine di alcuni frontisti che utilizzano il torrente come discarica gettando al suo interno residui del taglio siepi, rami di betulle da potatura, residui della lavorazione dell’orto, piante da appartamento.

Monitoraggio notturno in emergenza a Valmadera

Più specifica l'esercitazione svolta tra le 21 e le 24 dello scorso 16 febbraio, che ha riguardato il monitoraggio notturno in emergenza con l'impiego della torre faro. L'obiettivo delle tre squadre era quello di essere pronti per l'utilizzo della strumentazione per dare risposta all’allertamento in caso di chiamata di emergenza, migliorando  l’intesa e la collaborazione di squadra nell’operazione congiunta di montaggio della torre faro, impiegando illuminazione da frontalino su caschetto, senza dimenticarsi le operazioni di monitoraggio. Nello specifico, le squadre hanno simulato un intervento d’emergenza in situazione di possibile/probabile esondazione di un corso d’acqua, con intervento per monitorare la fuori uscita delle acque dalle opere idrauliche esistenti. La zona scelta per le operazioni è stata quella dello scolmatore del torrente Sant'Antonio in frazione Scimirone, in corrispondenza della strada di accesso per la manutenzione.

protezione civile valmadrera torre faro febbraio 2022_Pagina_5_Immagine_0001-2

Il coordinatore Luca Stanzione e il vice Alex Talamona hanno gestito l'operato di tre squadre:

Squadra Delta

Squadra Phi

Squadra Lambda

Damiano Mercuri

Erasmo Giammaria

Lullo Mazzitelli

Antonella Bonaiti

Milena Tocchetti

Akin Akkaya

Andrea Gottifredi

Marco Merlini

Moreno Piffari

Claudio Mastropaolo

Felice Piffari

Daniela Pellegrino

protezione civile valmadrera torre faro febbraio 2022_Pagina_4_Immagine_0002-2

L'attività dei volontari si è svolta su diverse fasi:

  • preparazione e montaggio del frontalino su caschetto;
  • individuazione dell’attrezzature da impiegare, all’interno del magazzino, attraverso appositi cartelli;
  • caricamento su carrello del materiale;
  • controllo contestuale e compilazione della check-list del materiale prelevato dal magazzino;
  • trasferimento dei volontari presso l’area d’intervento;
  • scarico materiali e montaggio torre faro;
  • accensione torre faro;
  • avvio delle operazioni di monitoraggio;
  • spegnimento torre faro;
  • smontaggio torre faro;
  • caricamento su carrello del materiale;
  • scarico del materiale e sistemazione presso postazione di deposito;
  • controllo contestuale e compilazione della check-list del materiale consegnato in magazzino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esercitazioni e manutenzione: tanto lavoro per la Protezione Civile di Valmadrera

LeccoToday è in caricamento