rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Le dimostrazioni / Brianza / Via degli Alpini

A Merate s'impara a guidare in sicurezza, anche usando gli occhiali speciali

Vigili del Fuoco, associazioni legate al primo soccorso e Polizia stradale sono state protagoniste della giornata dedicata all'educazione

Di sicurezza stradale non si parla mai abbastanza. Ed è un processo che parte dall'educazione di chi si mette alla guida. Durante le giornate organizzate dall'associazione "Amis di Pumpier de Meràa" e dalla Direzione Regionale Lombardia dei Vigili del Fuoco sono stati ricreati diversi scenari che hanno riproposto incidenti stradali con autovetture ribaltate o persone investite mentre erano a bordo di uno scooter. Nello specifico uno stuntman ha simulato un incidente e subito è stata attivata la macchina dei soccorsi con l'intervento delle ambulanze, dei Vigili del Fuoco, della Polizia stradale e del carro attrezzi per il recupero del mezzo e la bonifica della strada.

Nel contempo nelle strutture i ragazzi hanno partecipato a delle lezioni sulla sicurezza a cura dell'associazione "Amici Guida Sicura" e dall'associazione "2NOVE9" che offre aiuto post incidente. Presenti in loco anche le cariche politiche, le forze dell'ordine e le associazioni del territorio. Per i piu piccoli era presente un'area gioco con un percorso di addestramento.

Il progetto

Il progetto Lasciati Guidare nasce nel 2019 dagli "Amis di Pumpier de Meràa" per intraprendere tutte le azioni utili e necessarie per la prevenzione degli incidenti stradali. È composto da enti ed associazioni legate al soccorso e alla gestione dei traumi fisici e psicologici del post incidente. Parte dagli incontri scolastici con i ragazzi di quinta superiore ed arriva all'evento, solitamente a giugno, in cui si tengono corsi di guida sicura e vi sono dimostrazioni reali di cosa può accadere in un incidente stradale. Il progetto vuole ora crescere al coinvolgimento di fasce di età dai 30 ai 40 anni, quelle più a rischio, ma vuole anche coinvolgere le Amministrazioni locali per la formazione e l'informazione degli amministratori e dei tecnici sulle nuove tecnologie che aiutano nella progettazione e realizzazione delle infrastrutture dei loro comuni.

Non berti la sicurezza

L’attuazione del progetto denominato “Non berti la sicurezza”, che parte dall’analisi dei numerosi incidenti stradali che ogni anno avvengono in Italia, prevede momenti informativi rivolti agli studenti delle ultime classi delle scuole superiori, nei quali personale dei pompieri affronta le suddette tematiche in specifici incontri aventi la durata di circa 2-3 ore.

Il modulo base del progetto prevede:

  • la visione di alcuni filmati e fotografie inerenti incidenti stradali nei quali sono intervenute le squadre dei Vigili del Fuoco;
  • una dimostrazione tecnico-pratica con simulazione della diminuita capacità visiva e sensoriale conseguente allo stato di ebbrezza, affrontando un percorso con l’ausilio di uno strumento denominato “occhiale alcol-vista”;
  • una sintesi finale con lo scambio di impressioni e con interventi dei ragazzi;

“Si ritiene estremamente utile stimolare la riflessione degli studenti che si appresteranno a conseguire la patente di guida e che quindi debbono rafforzare la consapevolezza sull’importanza della cautela e della prevenzione in tema di sicurezza stradale”, spigano dal Comando dei Vigili del Fuoco.

esercitazione sicurezza stradale 12 settembre 20226
Occhiali speciali che simulano lo stato d'ebbrezza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Merate s'impara a guidare in sicurezza, anche usando gli occhiali speciali

LeccoToday è in caricamento