Notizie Via Santa Barbara

Fiocchi Munizioni: dopo il grave incidente, venerdì sciopero di due ore

Martedì una dipendente è stata investita da un camion. Fim, Fiom, Uilm e le Rsu organizzano un presidio davanti alla sede. Chiesto un incontro alla direzione aziendale

È stato proclamato dai sindacati, per la mattina di venerdì 23 novembre, uno sciopero di due ore alla Fiocchi Munizioni, a seguito del gravissimo incidente occorso martedì pomeriggio che ha visto una dipendente investita da un camion in manovra.

«Dobbiamo purtroppo registrare - spiegano in una nota congiunta i sindacati Fim-Fiom-Uilm - l'ennesimo grave infortunio sul lavoro nella nostra provincia e nel settore metalmeccanico. Questa volta presso la Fiocchi Munizioni spa di Lecco. Un grave infortunio a una operaia, collega di tanti altri lavoratori, e quello che e? piu? assurdo, mentre entrava nello stabilimento per svolgere il proprio turno di lavoro. Non e? dato sapere l'esatta dinamica dell'incidente, al vaglio delle autorità. L'impatto tra la lavoratrice e il mezzo pesante e? stato violento tale da comportare traumi che hanno portato al ricovero presso il nosocomio di Lecco in prognosi riservata. In merito all'incidente usiamo prudenza nelle nostre considerazioni, proprio perche? le ragioni sono ancora da accertarsi. In questo momento la nostra preoccupazione e? rivolte allo stato di salute della lavoratrice. Auspichiamo che la Direzione Aziendale trovi il tempo per l'incontro urgente da noi richiesto».

Incidente alla Fiocchi: grave dipendente investita dal camion

Mentre attendono di poter capire dalla direzione aziendale se le misure di prevenzione siano state adottate, le sigle sindacali, con le Rsu, hanno proclamato uno sciopero che vedrà un presidio all'ingresso dell'azienda di Via Santa Barbara venerdì dalle 10 alle 12 (per 1° turno, turno centrale, impiegati) e dalle 12 alle 14 (2° turno e 3° turno ultime due ore del turno).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiocchi Munizioni: dopo il grave incidente, venerdì sciopero di due ore

LeccoToday è in caricamento