Notizie Via Francesco Nullo, 2

Lecco torna a ospitare la partenza del mitico "Lazzoduro"

La sfida non competitiva di endurance organizzata dal Moto Velo Club Lecco si svolgerà l'8 giugno: arrivo a Livigno. Già esaurite le iscrizioni

Al via sabato 8 giugno l'edizione 2019 del motogiro "Lazzoduro", la sfida non competitiva di endurance, giunta alla 15^ edizione, organizzata dal Moto Velo Club Lecco con partenza dalla Società Canottieri di Lecco e arrivo all'Hotel Alpenvillage di Livigno, lungo un magnifico percorso tra curve e incantevoli passi di montagna. L'atteso motogiro, per questa edizione 2019, sarà caratterizzato proprio ritorno della partenza nella città di Lecco.

Aspetto ludico e turistico

Lazzoduro è un'iniziativa costruita per coniugare l'aspetto ludico a quello prettamente turistico e, fin dagli esordi, ha sempre riscosso importanti consensi, annoverando partecipanti provenienti da ogni parte d'Italia, affascinati da un'iniziativa che non ha eguali a livello nazionale. Al Lazzoduro sono ammessi tutti i motoveicoli di qualsiasi tipo e cilindrata, comprese le moto d'epoca; tutti i partecipanti hanno a disposizione un roadbook dettagliato con i punti chiave di passaggio e una cartina generale con il percorso da effettuare, nonchè degli stickers distintivi di riconoscimento. Sta ai centauri se scegliere il percorso completo o quello più breve, per una sfida con sé stessi, senza cronometro o classifiche, da completarsi in un solo giorno a bordo della propria due ruote.

Iscrizioni chiuse in anticipo

Anche quest'anno gli organizzatori, grazie a un sinergico lavoro comunicativo e promozionale, hanno raggiunto in breve tempo il numero massimo dei partecipanti "costringendo" così il Moto Velo Club Lecco a chiudere anticipatamente le iscrizioni. Un risultato che conferma l'importanza raggiunta nel settore delle due ruote dal Lazzoduro e che rappresenta un punto di partenza in vista di obiettivi ancor più ambiziosi per le prossime edizioni.

«Ospitare a Lecco la quindicesima edizi one di un evento sportivo di questo genere e di questa caratura - sottolinea l'assessore allo sport del Comune di Lecco Roberto Nigriello - rappresenta una bella occasione per portare all'attenzione della cittadinanza e dei sempre più numerosi visitatori di Lecco un mondo che siamo soliti conoscere per lo più attraverso la televisione e la rete. Tra gli appassionati di moto e, con tutta probabilità, tra i partecipanti al Lazzoduro, ci sarò anche io».

Bianchi: «siamo "alpinisti a motore"»

«Con piacere torniamo a partire da Lecco anche a fronte del supporto fornito dal Comune di Lecco per questa edizione numero 15 - commenta il presidente del Moto Club Lecco Fabrizio Bianchi - Il 2019 porta con sé un nuovo percorso abbinato alla tradizione dell'endurance che ci ha portato la definizione di "alpinisti a motore", nella quale ci ritroviamo proprio in virtù della nostra passione per la moto e per le curve in quota. Il Lazzoduro pro segue nel solco della passione che Giancarlo Colombo ci ha tramandato e che ha portato gli associati da quota 70 a 260 tesserati aù oggi iscritti al Moto Club Lecco». 

Nel corso della conferenza stampa, alla quale hanno partecipato anche il presidente Fmi Lombardia, Ivan Bidorini e il delegato provinciale Oscar Malugani, i partner, gli sponsor dell’organizzazione e il biker dei record Luca Colombo, sono stati presentati in anteprima il percorso del motogiro e le novità dell'edizione 2019, con particolare attenzione proprio al ruolo avuto dalla Federazione Motociclistica Italiana, che ha supportato il Lazzoduro quale autentico evento turistico dell'anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco torna a ospitare la partenza del mitico "Lazzoduro"

LeccoToday è in caricamento