menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I lecchesi? Tra i più infelici d'Italia, stando ai tweet

La classifica "iHappy", stilata da Voices from the Blogs e relativa all'anno 2017, pone l'accento su una certa insoddifazione da parte dei cittadini della provincia lecchese

La felicità si può misurare? Sì, sostengono gli esperti, con un indicatore numerico calcolato attraverso un algoritmo. Quello che si ottiene è l’indice iHappy che analizza il contenuto emotivo dei messaggi postati ogni giorno su Twitter nelle 110 province italiane. A svilupparlo è stato Voices from the Blogs, gruppo di ricerca composto da Luigi Curini, Stefano Maria Iacus e Andrea Ceron, spinoff dell’Università Statale di Milano. 

Lecco si classifica al 78° posto fra le 110 provincie italiane

Lecco è così 78^ nell'elenco delle province più felici dell'Italia, con un indice di 53,9%, più 2 rispetto all'anno scorso. È quanto emerge dalla classifica relativa al 2017 stilata da Voices from the Blogs. Gli utenti di Twitter cinguettano continuamente la loro felicità o rabbia, e il team di esperti ascolta queste variazioni di umore e le usa per stilare graduatorie, settimanali o annuali.

Al primo posto nell'ebook di quest'anno troviamo, per la prima volta, la Liguria, con un valore pari a 56,2%. Seguono il Lazio, che sale ancora di una posizione rispetto al 2016, e il Piemonte, mai così in alto in questi anni. Scivolano indietro il Trentino Alto Adige e la Basilicata prime due classificate del 2016 e, oggi, rispettivamente 17esima e 18esima.

Lo "smile" più grande? A Genova

Cambiano le gerarchie anche se consideriamo la classifica delle province: quest'anno la palma della più felice va a Genova, con un valore iHappy del 59,5%, unica città che in questi anni per due volte è riuscita a issarsi alla prima posizione (l'altra volta era successo nel 2013). Al secondo posto Bologna, che rimane sul podio dopo il terzo posto dello scorso anno, seguita forse a sorpresa, date le prima pagine dei giornali spesso non lusinghiere, da Roma, che continua la sua scalata iniziata già lo scorso anno. Bene anche Verona, al quarto posto dopo il secondo posto del 2016, Frosinone che dopo la prima posizione di 12 mesi fa si conferma tra le prime dieci province più felici con il settimo posto, e Novara, prima nel 2015 e oggi nona.

Migliorano la propria classifica anche altre grandi città: Palermo al quinto posto, Firenze al sesto, Torino al nono, Milano all'11° posto. Menzione speciale poi per Napoli che guadagna ben 72 posizioni rispetto al 2016 (passando dal penultimo posto al 37° e guadagnando oltre 10 punti di felicità, l'exploit più elevato tra tutte le province italiane). La parte bassa della nostra classifica vede Aosta maglia nera per il secondo anno di fila, unica provincia con un dato di iHappy inferiore al 50% (nonostante un deciso miglioramento rispetto al 2016).

Cosa determina la felicità o l'infelicità

L’analisi permette di identificare anche i principali fattori che sembrano essere associati alla variazione della felicità nel Bel Paese: più che la latitudine (Nord vs Sud), quest’anno a contare maggiormente è l’insieme di possibilità che una grande città offre ai suoi cittadini. E infatti la felicità appare crescere in tandem con la popolazione di una provincia.

I numeri dell'indagine

Numero di tweet complessivamente analizzati:oltre 52 milioni
Numero medio giornaliero: circa 150mila tweet
Numero medio settimanale: oltre 1 milione di tweet
Dati raccolti giornalmente nelle 110 province italiane (Fonte: Twitter)

Guarda l'E-Book

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento