rotate-mobile
Notizie

"Politica sempre più distante dalla realtà": i sindaci diventano Civici di Centrodestra

Fanno parte del gruppo, che presto potrebbe allargarsi, otto primi cittadini del territorio lecchese. Obiettivo far valere le proprie ragioni con gli enti sovracomunali e le società partecipate

Gruppo di sindaci di centrodestra ai ferri corti con i partiti: nasce così i "Civici di Centrodestra", gruppo in cui sono confluiti otto primi cittadini del territorio lecchese, un movimento che potrebbe allargarsi nelle prossime settimane.

Al momento ne fanno parte i seguenti sindaci: Dante De Capitani (Pescate), Riccardo Fasoli (Mandello), Bruno Polti (Oliveto Lario), Stefano Cassinelli (Dervio), Fabio Bertarini (Viganò), Federico Airoldi (Brivio), Elide Codega (Premana), Sandro Cariboni (Sueglio).

Il coordinatore del gruppo è Riccardo Fasoli. I primi cittadini si sono presentati ufficialmente in un incontro andato in scena venerdì a Pescate. La nascita di questo gruppo fotografa lo scollamento cui si sta assistendo tra i partiti e le esigenze quotidiane della cittadinanza, cui gli amministratori sono chiamati a far fronte. A detta degli stessi sindaci, mentre nei piccoli comuni fioriscono le liste civiche e molte amministrano i paesi, i partiti sono invece sempre più lontani, concentrati a dividersi la "torta" quando si tratta di provvedere alle nomine nelle società partecipate.

Una distanza che rende difficile, agli stessi amministratori, il coinvolgimento nelle decisioni importanti a livello sovracomunale e nei rapporti con gli enti superiori. I Civici di Centrodestra al momento rappresenta l'11% dei comuni lecchesi, percentuale che potrebbe crescere nel prossimo futuro. E che guarda dritta alle prossime elezioni del Consiglio provinciale.

civici di centrodestra (1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Politica sempre più distante dalla realtà": i sindaci diventano Civici di Centrodestra

LeccoToday è in caricamento