Nuova passerella pedonale sul torrente Gallavesa

L'opera permetterà ai numerosi escursionisti che provengono dall'abitato di Erve di raggiungere comodamente la rete sentieristica che porta al Resegone. Sabato 9 l'inaugurazione

La nuova passerella pedonale sul torrente Gallavesa.

Sabato 9 novembre a Erve, in località Due Camosci, verrà inaugurata la nuova passerella pedonale realizzata sul torrente Gallavesa. La ricostruzione della passerella, frutto del protocollo d'intesa sottoscritto tra il Comune di Lecco e quello di Erve nel mese di febbraio, sono stati realizzati grazie alla partecipazione economica dei Comuni di Erve e Lecco, del Consorzio Bacino Imbrifero Montano di Bergamo, della Comunità Montana Lario orientale Valle San Martino, del Cai Calolziocorte e del Cai Monza, della Sam Monza e della Pro Erve.

In centinaia a bordo per vivere l'emozione del treno storico

I lavori, dell'importo complessivo totale di oltre 30.000 euro e al cui finanziamento il Comune di Lecco ha contribuito con l'investimento di 5.750 euro, sono stati realizzati nel corso dell'estate e collaudati a settembre.

La nuova passerella pedonale, che attraversa il torrente Gallavesa, consentirà, fra gli altri, ai numerosi escursionisti che provengono dall'abitato di Erve di raggiungere comodamente la rete sentieristica che porta al monte Resegone e la sua inaugurazione, in programma per sabato alle 10.30, con ritrovo a Erve all'altezza della rotonda all'estremità di via Resegone, terminerà con il rinfresco offerto all'adiacente agriturismo.

Per conferme e informazioni è possibile prendere contatti con il Comune di Erve telefonando al numero 0341 607777 oppure scrivendo a erve@comune.erve.lc.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico investimento sulla direttrice Milano-Lecco: la vittima era scomparsa nella mattinata

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Lecco, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio. Ecco le regole

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

  • Stroncato da un malore in montagna: Mandello piange Carlo Gilardi

Torna su
LeccoToday è in caricamento