rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Notizie

Il ricordo di Pio Galli, sindacalista e uomo della Resistenza, a 11 anni dalla scomparsa

Lunedì 12 dicembre la Cgil Lecco e l’associazione a lui dedicata ricorderanno l'operaio lecchese che dedicò la sua vita all’impegno sindacale, ai diritti del lavoro e alla libertà

Domani, lunedì 12 dicembre 2022, la Cgil Lecco e l’associazione "Pio Galli" ricorderanno la scomparsa, 11 anni or sono, di Pio Galli, operaio e sindacalista che dopo aver partecipato alla Resistenza dedicò tutta la sua vita all’impegno sindacale. Pio Galli nasce ad Annone Brianza nel 1926, arriva giovanissimo a Lecco, nel quartiere di Rancio, e lì inizia il suo lungo percorso di esperienze fatto, prima, di dura militanza nelle file delle formazioni garibaldine per la lotta di Liberazione, e poi di un continuo e attivo impegno nell’organizzazione del lavoro operaio e sindacale nel complesso industriale del Caleotto e nella Camera del Lavoro di Lecco.

Fu segretario nazionale della Fiom-Cgil, dal 1977 al 1985

Da Lecco approda alla responsabilità sindacale nazionale ricoprendo il ruolo di segretario nazionale della Fiom-Cgil, dal 1977 al 1985 e, in questa veste, è protagonista della costruzione di un movimento fondato sulla democrazia, attraverso le strutture di base (i Consigli di fabbrica), e sull'autonomia dalle controparti imprenditoriali come, anche, dalle forze politiche di riferimento.

Con Di Vittorio all'inaugurazione della nuova sede della Cgil, Lecco 1957.

La Cgil Lecco e l’Associazione "Pio Galli" riconoscono in Pio Galli e nella sua opera un punto di riferimento fondamentale, soprattutto "in questo momento di difficoltà per il mondo del lavoro e per le prospettive di convivenza democratica e solidale tra i popoli. Un esempio, quello di Pio, di una vita dedicata alla difesa e alla promozione degli interessi delle lavoratrici e dei lavoratori, senza smarrire l'interesse generale della comunità, rifiutando faziosità e intolleranza, insegnando a tutti un particolare modo di concepire la politica come moralità e servizio per il bene e la difesa degli altri, che è la sostanza stessa del movimento operaio".

Diego Riva: "È importante che il ricordo dell’operato di Pio sia sempre vivo nella memoria di tutti"

"È importante che il ricordo del pensiero e dell’operato di Pio sia sempre vivo nella memoria di tutti, all’interno e all’esterno della realtà sindacale - commenta Diego Riva, Segretario Generale Cgil Lecco e presidente dell’Associazione Pio Galli - La sua è stata una vita emblematica, quella di un uomo che ha saputo essere un esempio di coerenza, umanità e onestà. Lo scorso aprile abbiamo inaugurato a Robbiate, di fronte alla sede della Cgil, la 'Rotonda della Legalità' a lui dedicata, come segno di riconoscimento per il suo costante impegno e i suoi insegnamenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ricordo di Pio Galli, sindacalista e uomo della Resistenza, a 11 anni dalla scomparsa

LeccoToday è in caricamento