rotate-mobile
Le origini / Caleotto / Via Giovanni Amendola

Il ponte Vecchio torna all'antico: circolazione a doppio senso entro la fine dell'anno

Il ponte Azzone Visconi tornerà a ospitare anche il traffico in entrata, come avveniva fino al 2013

Il ponte Vecchio verso il ritorno alla sua antica funzione. Entro la fine del 2022 l'Azzone Visconti dovrebbe tornare a ospitare anche il traffico verso, e non solo da, Lecco, così come avveniva fino all'agosto del 2013. Il cambio operato dalla Giunta Brivio attraverso l'allora assessore alla mobilità Vittorio Campione per dei problemi di tenuta arrivò tra mille polemiche, portate avanti principalmente del sindaco di Pescate, Dante De Capitani, attraverso la chiusura delle strade di sua competenza comunale.

Il ponte Vecchio torna a doppio senso

L'idea è molto concreta nella testa della Giunta Gattinoni, alle prese con vari cambiamenti della viabilità cittadina come quelli che hanno interessato via Amendola e via Dante Alighieri, dov'è stata portata avanti anche un'opera di desemaforizzazione. Semafori che invece dovrebbero tornare d'attualità proprio lungo l'antico viadotto, mentre si fa avanti l'idea di usare il ponte a fasce orarie alternate: “In alcune ore si potrà entrare in città, in altre si dovrà solamente uscire - ha spiegato l'assessore Renate Zuffi a ‘La Provincia di Lecco’ -. Poi durante le emergenze si potranno cambiare i flussi, stessa cosa quando ci saranno cantieri in città. In questo modo potremo ridurre i disagi del traffico”.

Il tema sarà di discussione durante la seduta della Commissione Consiliare congiunta I e V del 26 maggio, durante la quale si parlerà di nuova viabilità ponte area ponte Kennedy, nuova viabilità ponte Azzone Visconti e si darà l'aggiornamento relativo alla conferenza dei servizi sul tema della nuova rampa del ponte Manzoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ponte Vecchio torna all'antico: circolazione a doppio senso entro la fine dell'anno

LeccoToday è in caricamento