Premio Manzoni alla Carriera: Lecco omaggia Carlo Lucarelli

Il celebre scrittore ha ricevuto il riconoscimento alla Camera di Commercio: «I Promessi Sposi sono un grandioso romanzo storico, noir, pieno di suspence e colpi di scena»

Carlo Lucarelli insieme agli organizzatori dell'iniziativa e allo scrittore Mattia Conti.

Carlo Lucarelli ha ricevuto il Premio Manzoni alla Carriera - organizzato da 50&Più - a conclusione di una serata capace di approfondire, con misura e sobrietà, le diverse sfaccettature del celebre scrittore e autore televisivo, grazie a un format vincente, ideato da uno dei due intervistatori della serata, ovvero Mattia Conti, sul palco insieme a Stefano Motta (membro della Giuria tecnica del Premio).

Una serata colorata - divisa in quattro blocchi introdotti da quattro video dedicati ai colori giallo, rosso, blu e nero con spezzoni di produzioni televisive di Lucarelli - che ha catturato l'attenzione del numeroso pubblico presente presso l'auditorium della Camera di Commercio di Lecco. Una cerimonia, quella svoltasi sabato 9 novembre, che ha messo in luce la capacità narrativa dell'autore emiliano, una qualità celebrata anche dalla motivazione scelta dagli organizzatori e dalla Giuria tecnica: «»Una affabulazione per parole e immagini che accompagna criticamente nel cuore nero del vivere».

Dall'Ispettore Coliandro ai Promessi Sposi, una serata culturale a 360°

Molti i temi toccati da Lucarelli, stimolato dalle domande di Motta e Conti, con diversi aneddoti, quelli legati all'ispettore Coliandro o al commissario De Luca ma anche quelli più connessi con il mestiere dello scrivere: «L'autore di gialli deve tenere sveglio il lettore per tre notti: la prima per la voglia di finire il libro; la seconda per chiedersi se davvero succedono cose del genere; la terza per pensare a come si può rimediare». Molti gli applausi e anche i momenti leggeri - nonostante i temi legati al mistero e alle atmosfere cupe che caratterizzano buona parte della produzione del vincitore del Premio Manzoni alla Carriera 2019 - in primis quello legato alla famigerata imitazione di Lucarelli fatta da Fabio De Luigi.

A Carlo Lucarelli il Premio Lettarario Manzoni Città di Lecco alla Carriera 2019

Lo scrittore si è soffermato anche sul rapporto con il Manzoni, vista la natura del riconoscimento: «I Promessi Sposi sono un grandioso romanzo storico, noir, pieno di suspence e colpi di scena, con anche momenti horror. Per troppo tempo la scuola ha provato a rovinarli, facendoli leggere poco per volta e così svilendoli».

Al termine della "intervista" si è svolta la cerimonia di premiazione: sul palco per la consegna della targa a Lucarelli sono saliti il presidente di 50&Più Lecco, Eugenio Milani, il presidente di Acel Energie, Giovanni Priore, l'assessore alla Cultura del Comune di Lecco, Simona Piazza, e il presidente di Assocultura Confcommercio Lecco, Antonio Peccati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dodicesima edizione del Premio alla carriera, i premiati delle precedenti

Il Premio Letterario Manzoni Città di Lecco alla Carriera  - organizzato dall’Associazione 50&Più Lecco, in collaborazione con Assocultura Confcommercio Lecco, il Centro Nazionale di Studi Manzoniani e il Comune di Lecco - è giunto alla dodicesima edizione: Carlo Lucarelli si aggiunge a una lista di vincitori davvero prestigiosa: Umberto Eco (2008), Ermanno Olmi (2009), Luca Ronconi (2010),  Mario Botta (2011), Emanuele Severino (2012), Paolo Conte (2013),  Giulia Maria Mozzoni Crespi (2014), Luis Sepulveda (2015), Dacia Maraini (2016), Valerio Massimo Manfredi (2017), Fabrizio De André (2018).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viveva legata a un calorifero: le guardie ecozoofile salvano il pitbull Maya

  • Covid-19, la Asst Lecco fa chiarezza: al momento terapie intensive vuote

  • Covid-19, nuova ordinanza regionale: nuove regole per bar e ristoranti, "stop" alle competizioni dilettantistiche da contatto

  • Il governatore Fontana firma l'ordinanza: stop a movida e allo sport dilettantistico

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Offerte di lavoro, Sport Specialist assume personale nel Lecchese: come candidarsi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento