rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Notizie Alto e Basso Lago / Piazza Santa Marta

L'ambiziosa missione di Borlenghi e Vitali: catturare l'anima dei cittadini

Sul set de "Il Ritratto di Bellano": il fotografo di fama internazionale scatta le foto ai residenti, il grande scrittore accompagna l'immagine con testi originali. Il sindaco: "Nasceranno un libro e una mostra"

A Bellano prosegue la "caccia all'anima" del paese. Un lungo e certosino lavoro di censimento della popolazione, ma non tra scartoffie e burocrazia. Nient'affatto. Come sostiene il sindaco Antonio Rusconi, nel comune lariano si è scelto di puntare sulla cultura: quest'operazione è affidata dunque all'obiettivo di Carlo Borlenghi e alla penna di Andrea Vitali, due pezzi da novanta nei rispettivi settori e bellanesi doc.

L'iniziativa è stata denominata "Il Ritratto di Bellano" e si sta svolgendo nel set fotografico allestito in piazza Santa Marta, dove Borlenghi riceve i bellanesi (e a volte anche i villeggianti, o i cittadini di ritorno dall'estero o altre località) e ne cattura un ritratto con la sua abilità e il suo talento, in rigoroso bianco e nero. Toccherà ad Andrea Vitali poi accostare a quei volti un testo, che l'autore - per sua stessa ammissione - ancora non sa quale forma precisa prenderà. Al momento sono oltre 1.600 i bellanesi già entrati in questa gradevole raccolta, destinata a diventare una mostra e un libro, come spiega il sindaco Antonio Rusconi.

"Il Ritratto di Bellano è nato dalla fortuna di avere Carlo Borlenghi che ci propone progetti unici, dalla volontà di fermare il tempo nel 2022 e raccontare, attraverso i volti di chi vive e transita a Bellano oggi, il paese stesso. Ci saranno tempi lunghi dettati dalla post-produzione perché la mole di materiale raccolto è importante, speriamo di riuscire a regalare libro e mostra entro la fine dell'anno, prima di Natale. La mostra sarà molto innovativa. Prosegue - continua Rusconi - la nostra mission di puntare sulla cultura di alto livello, non per niente siamo 'il paese degli artisti'. Lavoriamo alla creazione di un museo diffuso dall'Orrido fino all'ex Cotonificio Cantoni".

"Cerchiamo di rappresentare Bellano"

Lo shooting fotografico proseguirà fino al 24 luglio. "Il progetto è riuscire a rappresentare Bellano attraverso i volti ed è molto bello farlo - spiega Carlo Borlenghi - Ho conosciuto un sacco di persone del paese che prima non conoscevo. Andrea Vitali, che invece li conosce tutti, si metteva fuori dallo studio e mi portava tutte le persone da fotografare. Io ho sempre preferito paesaggi e sport e ho cercato di imparare l'arte del ritratto solo durante il lockdown. Mi piace e vorrei cercare di portarla avanti. Non riusciremo a fotografare tutti i bellanesi, sono troppi, ne abbiamo già fatti 1.600: l'importante è avere almeno un paio di persone per nucleo famigliare".

Queste le parole di Vitali: "In una cornice storica precisa, dopo la pandemia, si cerca di fissare l'anima di questo grande campione di residenti o bellanesi ad honorem. Cosa mi ispira? Voglio solo evitare il commento alla singola foto, sarebbe impossibile. La mia intenzione è staccarmi completamente dall'immagine fotografata e lasciare correre l'immaginario seguendo pensieri vaghi".

Oggi, mercoledì 20 luglio, abbiamo avuto la fortuna di assistere al momento in cui Borlenghi ha fotografato anche Vitali, per poi invertirsi e farsi ritrarre a sua volta dall'amico e concittadino.

L'artista e lo scrittore

Carlo Borlenghi nasce come fotografo di regate veliche sul Lario, e in pochi anni espande le sue rotte fino a girare tutto il mondo al seguito delle competizioni più importanti, tanto da diventare fotografo ufficiale della America's Cup per diversi team dal 1987 al 2020. Pluripremiato grazie ai suoi lavori, ha esposto in prestigiosi musei e negli ultimi tempi, con i suoi paesaggi, ha dato vita alla mostra fotografica "Il lago di Como".

Andrea Vitali non ha bisogno di presentazioni: per 25 anni medico di base proprio a Bellano, esordisce nel 1990 con il romanzo breve Il procuratore e da allora inanella un successo editoriale dietro l'altro, diventando uno dei più grandi scrittori italiani contemporanei, con decine di romanzi di successo nei quali la protagonista è proprio Bellano con i suoi personaggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ambiziosa missione di Borlenghi e Vitali: catturare l'anima dei cittadini

LeccoToday è in caricamento