menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il palazzo municipale di Garlate.

Il palazzo municipale di Garlate.

Un calendario dedicato a Garlate, inizia la raccolta delle foto

Il concorso è stato lanciato anche quest'anno dal Comune: «Immortalate gli scorci più suggestivi del paese»

Anche quest’anno l'Amministrazione comunale di Garlate sta lavorando alla realizzazione del calendario che verrà donato a tutte le famiglie del paese. Per l’annuario 2020 è stato deciso di coinvolgere cittadini e fotoamatori attraverso un Concorso Fotografico dal titolo "Garlate. I luoghi della devozione popolare".

«Il nostro paese è infatti ricco di luoghi sacri e devozione popolare, spesso di notevole valore artistico - spiega l’assessore alla Cultura Diana Nava - Oltre alla chiesa parrocchiale e al santuario dei Santi Cosma e Damiano, numerose sono le cappellette, le edicole votive e gli affreschi a tema religioso che si possono notare passeggiando per le vie e per i cortili, splendidi soggetti per il nostro calendario. Un’apposita Giuria composta da esperti di fotografia e del territorio e rappresentanti del Comune di Garlate selezionerà le migliori 12 foto da inserire nel Calendario e nel periodo natalizio verrà realizzata una mostra fotografica che raccoglierà tutti gli scatti pervenuti». Il termine per l'invio delle foto è lunedì 4 novembre. Il regolamento completo sarà presto disponibile sul sito e sulla pagina Facebook del Comune.

Ecco alcuni scorci e monumenti di Garlate che i promotori dell’iniziativa suggeriscono di immortalare per il concorso: 

  • Chiesa di Santo Stefano (interni ed esterni)
  • Madonnina delle Rose
  • Santuario Santi Cosma e Damiano
  • Affresco Mantegazza - Edicola in Valmolina Bassa - via Strencetta
  • Affresco Curt de la Maria in Somm
  • Cappelletta via Figina/Barzago
  • Affresco di San Giobbe al Ronco
  • Madonnina CasaAnghileri (vicolo Foppa/via Risorgimento)
  • Edicola in via San Francesco
  • Madonnina di Lourdes (villa Pozzi in Via Risorgimento)
  • Edicola al Filatoio in Via Stoppani
  • Cappella di Maria Bambina alla Fondazione Bruni
  • Affresco in Curt di Seagri
  • Affresco in Via Manzoni (casa Riva-Fornaciari)
  • Madonnina di Via Canonica
  • Portineria Villa Pozzi (ingresso sulla provinciale)
  • Affresco Cascina via San Virio

«Probabilmente ce ne saranno altri, nascosti nelle corti, nelle cascine e nei vicoli del paese - fa sapere infine l’Amministrazione - sta a te trovarli e farceli scoprire!».

Rompono per errore un arredo pubblico e chiedono di risarcire il danno con lavori utili al paese

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Fontana: «L'incidenza dei nuovi casi ci porterebbe in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento