Appello per Lecco, il controannuncio: «Il nostro candidato è Corrado Valsecchi»

Naufragate le trattative con il Pd, che ha scelto Mauro Gattinoni. La civica correrà con l'attuale assessore comunale

Non ci sarà accordo Partito Democratico-Appello per Lecco in vista delle prossime elezioni di maggio 2020. Il partito di centrosinistra ha messo nelle mani di Mauro Gattinoni, attuale direttore dell'Api, la candidatura in vista della prossima tornata: naufragate, quindi, le lunghe trattative con Appello per Lecco, che avrà nell'attuale assessore comunale Corrado Valsecchi il suo profilo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Elezioni 2020, il Pd ha scelto: il candidato sarà Mauro Gattinoni

«Non accetteremo proposte precostituite»

«Il consiglio direttivo di Appello per Lecco all'unanimità ribadisce in maniera chiara e inequivocabile che il proprio candidato é Corrado Valsecchi - spiegano i civici -. Appello per Lecco ha una storia che dura da dieci anni, la città ha imparato a conoscere la nostra passione, la nostra determinazione e il nostro impegno. Il valore del civismo e l'amore per la comunità di Lecco saranno come sempre al centro del progetto politico di Appello per Lecco. Non accetteremo proposte precostituite che si sono sviluppate al di fuori di un percorso condiviso». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Iperal, dipendenti in stato di agitazione: «Nessuna chiusura festiva, controlli sospesi e pochi dispositivi di protezione»

  • Coronavirus, il Presidente Attilio Fontana ha firmato una nuova ordinanza

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Lecco sono centomila

  • Coronavirus, Borrelli sposta la fine della quarantena: «Credo che staremo a casa anche il primo maggio»

  • Sconti per famiglie in difficoltà e corsie preferenziali: le misure di Esselunga contro il Coronavirus

  • Coronavirus, Fontana: «Bisogna prepararsi se il Coronavirus dovesse tornare a ottobre»

Torna su
LeccoToday è in caricamento