rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Il punto / Valsassina / Via Giuseppe Mazzini

Ballabio verso il commissariamento? Consonni: “Deciderà Bussola”

L'ex sindaco, ora assessore, spiega: “Solo Bussola può decidere se farlo commissariare o rinunciare all'aumento dell'indennità”

Il commissariamento del Comune di Ballabio non è automatico dopo la bocciatura del bilancio di previsione votata lunedì sera dal Consiglio comunale. Lo precisa Alessandra Consonni, ex sindaco e attuale assessore all'istruzione: “Il voto contro il bilancio non fa commissariare il paese, in realtà solo Bussola può decidere se farlo commissariare o rinunciare ai mille euro di aumento al mese”, spiega subito il già primo cittadino valsassinese.

Consonni non si ferma: “Non è vero che col voto sul bilancio abbiamo commissariato il paese: il bilancio può essere riproposto senza problemi  tra 20 giorni, risolvendo la questione degli aumenti. Solo Bussola può far commissariare il paese, rifiutandosi di rinunciare all'aumento di indennità e non riproponendo il bilancio dopo aver risolto la questione degli aumenti - ribadisce -. Inesatta l'affermazione circolante ‘Consonni ha bocciato il bilancio’: il bilancio ha avuto solo 6 voti a favore su 13, in 7 (tra maggioranza e opposizione) hanno bocciato il bilancio. Non è stato un voto contro qualcuno: personalmente ho votato anche a favore della parte di bilancio proposto dal sindaco, che non aveva a che fare con gli aumenti”.

“Sul commissariamento di Ballabio decide Bussola”

“Ho votato contro il bilancio di previsione collegato agli aumenti di indennità perchè il primo impegno preso da Nuovo Slancio con i cittadini è stato che ci saremmo dimessi piuttosto che aumentare i costi della politica: poco conta che i soldi arrivino dallo Stato (oltretutto non è così, perchè l'Irap di questi aumenti graverà interamente sulle casse ballabiesi), ridicolo distinguere tra denaro pubblico statale e denaro pubblico comunale; sono sempre soldi tirati fuori dalle tasche dei cittadini - conferma Consonni -. In sostanza, Bussola può evitare il commissariamento con un serio confronto interno. Non vorrei, invece, che infervorato da una curiosa onnipotenza da social, dopo aver fatto la guerra a tre assessori e a un capogruppo volesse affondare l'intera maggioranza”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ballabio verso il commissariamento? Consonni: “Deciderà Bussola”

LeccoToday è in caricamento